Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 199 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 199

NUOVA CENTRALINA ELETTRICA IN PROSSIMITÀ DEL PONTE DEGLI ALPINI DI BASSANO DEL GRAPPA: LA GIUNTA RICONSIDERI LE PROPRIE DECISIONI A FRONTE DELLE SOPRAGGIUNTE CONDIZIONI DI CRITICITÀ DELLA STORICA INFRASTRUTTURA!

presentata il 30 giugno 2016 dal Consigliere Fracasso



Premesso che:
- al Comune di Bassano del Grappa è stata richiesta la “Realizzazione di una centralina idroelettrica di capacità superiore a 100 kW, riutilizzo delle opere di derivazione esistenti sul fiume Brenta e valorizzazione ecologica dell’area riparia in sinistra idrografica del fiume Brenta a monte del Ponte degli Alpini”;
- con delibera n. 694 del 14/05/2013 la Giunta regionale ha dato avvio al procedimento amministrativo per tale intervento avente ad oggetto “Procedure per il rilascio di concessioni per derivazione d’acqua pubblica e per il rilascio dell’autorizzazione alla costruzione e all’esercizio di impianti idroelettrici. D.M. 10/09/2010 - Linee guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili. Aggiornamento D.G.R. 2100/2011”;
- la centralina idroelettrica verrebbe realizzata nell’imminente prossimità del Ponte degli Alpini con evidenti impatti ambientali ed idraulici oltre che di notevole compromissione del quadro d’insieme naturalistico-architettonico;
- il Comune di Bassano del Grappa, con atto consiliare del 2013, aveva inizialmente espresso parere favorevole alla realizzazione dell’opera con puntuali osservazioni e prescrizioni soggette a verifica degli organi di controllo regionali e statali;
- nel frattempo sono intervenute le note problematiche legate alle critiche condizioni statiche del “ponte vecchio” che hanno rimesso in discussione l’opportunità di realizzare la suddetta centralina;
- con propria legge la Regione del Veneto ha provveduto a stanziare rilevanti risorse per i lavori urgenti di restauro, consolidamento strutturale e recupero funzionale del Ponte degli Alpini.
Rilevato che:
- l’area interessata dalla realizzazione della centralina idroelettrica rappresenterà l’unico punto di accesso al cantiere per i mezzi che dovranno transitare nell’alveo del fiume Brenta per lavorare sui piloni del ponte durante la fase operativa del restauro, sulla base del progetto esecutivo che ha sancito un elevato grado di complessità dei lavori da realizzare;
- pareri di eminenti esperti hanno messo in rilievo che le eventuali future escavazioni legate alla realizzazione della centralina possono essere fonte di forte rischio e generare l’instabilità degli edifici monumentali ubicati a ridosso degli scavi fino al loro probabile “collasso per ribaltamento”;
- l’Amministrazione comunale di Bassano del Grappa, a fronte della mutata situazione, ha ritenuto di riconsiderare le motivazioni che l’avevano, nel 2013, portata ad esprimere il parere favorevole, adottando una nuova delibera consiliare che, nel revocare la precedente, ha espresso parere motivato contrario alla realizzazione dell’opera;
- tale ultimo atto è stato trasmesso alla Regione del Veneto - Direzioni difesa del suolo per le ulteriori valutazioni del caso.
Tutto ciò premesso e rilevato il sottoscritto consigliere regionale
chiede alla Giunta regionale

se intende considerare, nel proseguio dell’iter autorizzativo dell’opera, le numerose considerazioni formulate dal Comune di Bassano del Grappa a fronte della nuova ed imprevista situazione creatasi a seguito dell’urgenza di intervenire per il restauro, consolidamento strutturale e recupero funzionale del Ponte degli Alpini e della delicatezza del contesto ambientale.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1