Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 200 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 200

MEDICI DI MEDICINA GENERALE. PERCHÉ IN PROVINCIA DI BELLUNO NON VENGONO EROGATI I CONTRIBUTI AGGIUNTIVI PREVISTI PER I MEDICI CHE OPERANO NELLE ZONE DISAGIATE?

presentata il 1° luglio 2016 dal Consigliere Pigozzo



Premesso che la legge regionale 26 ottobre 2007, n. 30 (“Interventi regionali a favore dei comuni ricadenti nelle aree svantaggiate di montagna e nell’area del Veneto orientale”), all’articolo 4 prevede che “(...) la Giunta regionale, sentita la competente Commissione consiliare, individua tutti gli strumenti atti a garantire che nelle unità locali socio-sanitarie (ULSS) il cui ambito territoriale insiste su territori dei comuni di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a) (...)” (comuni ubicati in area montana, con priorità per quelli con popolazione non superiore ai cinquemila abitanti o frazioni di comuni ubicati in area montana con meno di cinquecento abitanti che presentano situazioni di disagio socio-economico) “(...) sia garantita la capillare copertura nei territori dei comuni medesimi, dei medici di medicina generale.(...)”.
Considerato che:
- un articolo di stampa pubblicato in data odierna dà eco all’allarme lanciato dal presidente dell’Ordine dei Medici di Belluno, Umberto Rossa, dal fiduciario di categoria, Fabio Bortot, e dal direttore del Distretto Sanitario dell’Ulss n. 1, Sandro De Col, in merito all’emergenza che scatterà entro i prossimi 5-6 anni in quel territorio, quando la metà dei medici di famiglia andrà in quiescenza e non sarà facile sostituirli;
- attualmente in provincia di Belluno esercitano la loro professione 87 medici di medicina generale (con un bacino di utenza di 111.221 pazienti) e 11 pediatri di libera scelta (con un bacino di utenza di 9.160 pazienti);
- il presidente dell’Ordine dei Medici ed il fiduciario di categoria ricordano che, mentre un tempo il numero dei pazienti per ogni medico non superava le 1.500 unità, adesso ben l’80% dei M.M.G. supera abbondantemente tale quota, perciò il loro lavoro è diventato sempre più arduo e difficoltoso;
- i tre rappresentanti di categoria segnalano il fatto che molti dei medici che arrivano da fuori provincia in breve tempo decidono di andarsene perché “(...) l’Ulss 1 e l’Ulss 2 non hanno mai voluto applicare una norma regionale del 2000 che prevede contributi aggiuntivi per chi lavora in zone disagiate (...)”;
- nell’articolo di cui sopra, Rossa e Bortot fanno infatti notare come “(...) effettuare il lavoro tra i monti (...)” sia molto “più oneroso dal punti di vista dell’impegno e dei costi. (...)” E spiegano che “(...) qui da noi si è sempre rinviato da una Direzione generale all’altra. In un primo momento c’è stato un rimpallo di responsabilità tra Ulss e Regione su chi dovesse pagare, poi Venezia ha deciso che fosse l’Azienda a pagare dal suo budget. E siccome i conti sono sempre più risicati non si applicherà mai. (...)”;
- sempre nel medesimo articolo Rossa e Bortot fanno notare che il territorio bellunese dovrà fare i conti anche con la diminuzione dei medici disponibili nelle case di riposo, “dato che il lavoro è pesante e richiede una disponibilità di 12 ore al giorno (...)”; “(...) quello che un medico riceve come compenso all’ora per l’attività, è fermo da 15 anni ed ammonta a 0.15 euro. Una cifra irrisoria che al mese equivale a 45 euro. Ma in molti continuano ancora a farlo per spirito di servizio. (...)”.
Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere
chiede alla Giunta regionale

per quale motivo nei territori di riferimento delle Aziende Sanitarie n. 1 e 2 ancora non viene applicata la normativa regionale che prevede contributi aggiuntivi per i Medici di Medicina Generale che operano nelle zone disagiate.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1