Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 202 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 202

LA GIUNTA REGIONALE QUANDO EMANER└ LE INDICAZIONI TECNICHE RELATIVE AI REQUISITI DELLE STRUTTURE E DELLE RECINZIONI VOLTE AL RICOVERO DEI CANI E DEI GATTI E LE MODALIT└ DI CUSTODIA DEGLI ANIMALI DI AFFEZIONE?

presentata il 5 luglio 2016 dai Consiglieri Zanoni, Guarda e Zottis



Premesso che:
- la legge regionale 19 giugno 2014, n. 17 “Modifica della legge regionale 28 dicembre 1993, n. 60 “Tutela degli animali d’affezione e prevenzione del randagismo””, ha introdotto alcune modifiche e integrazioni alla normativa in materia di tutela degli animali d’affezione;
- il Governo ha impugnato la suddetta legge innanzi alla Corte Costituzionale, con ricorso n. 69/2014, ritenendo alcune disposizioni contenute nell’articolo 2 in palese violazione dell’articolo 117 della Costituzione;
- la Corte Costituzionale, con sentenza n. 99/2015, ha dichiarato l’illegittimitÓ costituzionale dell’articolo 2 della legge regionale 17/2014, limitatamente al comma 6 ter, inserito all’articolo 8 della legge regionale 60/1993, che recita “le strutture e le recinzioni, realizzate secondo le modalitÓ di cui al precedente comma 6 bis, sono sempre consentite, anche in deroga agli strumenti ambientali”;
- la Corte Costituzionale ha ritenuto che con la suddetta norma si Ŕ inteso regolare direttamente la materia ambientale riservata alla legislazione esclusiva dello Stato, ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione, dettando disposizioni volte a stabilire, in via generale ed astratta, quali interventi dovrebbero essere sottratti agli ordinari strumenti di tutela ambientale, intervento che deve ritenersi comunque precluso alla legislazione delle Regioni.
Considerato che:
- il vigente articolo 2 della legge regionale 17/2014 prevede che all’articolo 8 della legge regionale 60/1993 sia inserito il seguente comma: “6 bis. La Giunta regionale, al fine di dare attuazione a quanto previsto dall’articolo 3, comma 2 bis, sentita la competente commissione consiliare, emana apposite indicazioni tecniche aventi ad oggetto gli specifici requisiti delle strutture e delle recinzioni volte al ricovero dei cani e dei gatti e le modalitÓ di custodia degli animali di affezione, con disposizioni specifiche per la custodia dei cani da parte dei privati.”;
- a due anni dall’approvazione della legge regionale 17/2014 la Giunta regionale non ha ancora emanato le previste indicazioni tecniche relative alle strutture e alle recinzioni volte al ricovero dei cani e dei gatti e le modalitÓ di custodia degli animali di affezione.
Tutto ci˛ premesso i sottoscritti consiglieri regionali
chiedono alla Giunta regionale

quando saranno emanate le previste indicazioni tecniche relative ai requisiti delle strutture e delle recinzioni volte al ricovero dei cani e dei gatti e le modalitÓ di custodia degli animali di affezione.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1