Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 276 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 276

ACCREDITAMENTO STRUTTURE SOCIO SANITARIE. QUALI I MOTIVI DELLA REVISIONE DECISA CON LA DGR N. 1681 DEL 25 NOVEMBRE 2016?

presentata il 22 dicembre 2016 dai Consiglieri Sinigaglia, Salemi, Pigozzo e Zottis




Premesso che:
- con delibera n. 1861 del 25 novembre scorso, la Giunta regionale ha adottato nuove determinazioni nelle procedure amministrative di rilascio dell'accreditamento istituzionale per le strutture sociosanitarie afferenti alle aree anziani, disabili, minori e dipendenze;
- il suddetto provvedimento stabilisce che “(...) le istanze di accreditamento afferenti alle strutture socio sanitarie per anziani non autosufficienti, disabili, minori e tossicodipendenze, dovranno essere presentate entro il 30 aprile e concluse con atto deliberativo entro il 30 novembre previo parere della V Commissione Consiliare. Inoltre si ritiene che gli esiti delle istruttorie relative alle istanze di rilascio di nuovi accreditamenti, siano presentati dalla Direzione dei Servizi Sociali, competente in materia, alla Commissione Regionale per l'Investimento in Tecnologia ed Edilizia (CRITE) per l'emissione del relativo parere ai sensi della DGR 1455 del 6/06/2008 da esprimersi secondo quanto previsto dalla legge (...)”.
Considerato che:
- la suddetta deliberazione appare come un tentativo di neutralizzazione e di messa sotto tutela politica dei Piani di zona sociosanitari, strumenti di programmazione dei servizi, di concerto con i sindaci, autorizzati all’esercizio ed accreditati;
- l’attribuzione alla V Commissione Consiliare di un compito di vaglio, non solo Ŕ destinato ad allungare i tempi di accreditamento, ma rischia di rendere politiche, se non addirittura partitiche, scelte che dovrebbero essere di natura meramente tecnica.
Tutto ci˛ premesso i sottoscritti consiglieri regionali
interrogano il Presidente della Giunta regionale

per sapere quali sono i motivi della revisione, attraverso le modalitÓ sopra descritte, delle procedure di accreditamento delle strutture sociosanitarie per anziani non autosufficienti, disabili, minori e dipendenze.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1