Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 300 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 300

QUALI SONO I MOTIVI DEL GRAVE RITARDO DEI LAVORI DI RESTAURO DEL PONTE DI BASSANO?

presentata il 9 febbraio 2017 dai Consiglieri Barison e Giorgetti



Premesso che:
- sono purtroppo ben note, anche attraverso i periodici servizi della cronaca locale, le continue traversie e lungaggini legate alla ristrutturazione del monumento simbolo di Bassano del Grappa e uno dei monumenti pi¨ rappresentativi e ‘sacri’ della memoria della Grande Guerra: il Ponte palladiano;
- di fronte all’urgenza di intervenire con lavori di restauro e consolidamento del ponte, tenuto conto del grave rischio di cedimenti strutturali, sia la Regione del Veneto che il Ministero per i Beni e le AttivitÓ Culturali hanno assicurato importanti risorse economiche: Nel dettaglio per il tempestivo restauro del ponte:
1. la Regione Veneto ha stanziato un contributo straordinario pari a 1.000.000,00 €, con DGR n. 2040 del 23/12/2015 poi integrata con DGR 1502 del 26/9/2016 che, come previsto dalla legge, ha definito modalitÓ e termini di attuazione dell’intervento dopo aver ricevuto il parere favorevole della competente Commissione consiliare;
2. la Regione Veneto, oltre a quanto pi¨ sopra richiamato, ha garantito un ulteriore contributo pari a 700.000,00 € a valere sui fondi FSC, assegnati con DGR 698 del 14/5/2015;
3. il Ministero ha destinato 3.000.000,00 € sul piano “Grandi Progetti Beni culturali”, grazie anche all’intervento diretto del Presidente Luca Zaia che negli accordi della conferenza Stato Regioni ha fatto inserire il nostro Ponte tra i monumenti nazionali finanziati;
Rilevato che:
- ai contributi pubblici citati pi¨ sopra si aggiunge il finanziamento da parte della Fondazione Cariverona pari a 1.000.000,00 € e soprattutto una generosa disponibilitÓ di fondi derivante da raccolte popolari coordinate dalla Sezione 'Monte Grappa' della Associazione Nazionale Alpini;
- quest’ultima vasta partecipazione dei cittadini rappresenta il segno tangibile della sensibilitÓ e affezione per questo ‘monumento simbolo’ costruito su disegno di Andrea Palladio;
Dato atto che:
- il costo preventivato in fase progettuale per il complesso dei lavori di ripristino e consolidamento del Ponte Ŕ quantificato in 6.700.000,00 €;
- come visto, le risorse necessarie sono pienamente disponibili e il grave ritardo nelle operazioni di salvaguardia non possono essere imputate a mancanza di fondi ma evidentemente a problematiche di altra natura;
Considerato che:
- da informazioni acquisite informalmente, sembrerebbe che il Comune di Bassano del Grappa titolare e responsabile dei lavori di restauro non abbia ancora inviato alcuna richiesta di erogazione, con allegata relazione sullo stato dei lavori e rendicontazione delle spese sostenute;
- in mancanza di rendicontazione, questo Ente non ha potuto ancora erogare alcuna somma in bilancio per questo scopo;
- che i ritardi possono compromettere il buon esito di alcuni fonti di finanziamento e segnatamente quelle Comunitarie che sono legate a termini di scadenza perentori;
Tutto ci˛ premesso, i sottoscritti consiglieri regionali
interrogano la Giunta regionale

per sapere quali iniziative intende attivare per comprendere quali siano le reali motivazioni che sono alla base dei gravi ritardi nell'avvio delle opere di restauro del ponte e sulla trasmissione della relativa relazione e rendicontazione delle spese.

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1