Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 316 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 316

ALTO VICENTINO. QUALI GLI INTERVENTI PER QUALIFICARE PIENAMENTE L’OSPEDALE SANTORSO?

presentata il 6 marzo 2017 dai Consiglieri Fracasso, Moretti e Guarda



Premesso che:
- nei giorni scorsi la notizia, rivelatasi fasulla, della chiusura dell’ospedale dell’Alto Vicentino ‘Santorso’, ha riaperto la questione riguardante il futuro del nosocomio;
- sempre di questi giorni è la notizia, questa volta fondata, della cessione ad un fondo inglese, EquitixItalia 3 Srl, delle quote nel project financing del Santorso, appartenenti alla ditta Mantovani.
Considerato che:
- il canone del suddetto project financing grava in modo pesante sui bilanci della nuova Ulss Pedemontana: una situazione a rischio di aggravamento dopo i tagli sui servizi sanitari decisi dalla Giunta regionale con il riparto del fondo sanitario regionale;
- l'ospedale Alto Vicentino è frutto dell'importante rinuncia di altri due ospedali del territorio, ovvero Thiene e Schio: la gestione di questo ospedale rischia ora di diventare, più che un servizio necessario alla popolazione, un business economico tale da attirare investitori esteri;
- nel corso del 2017 ben 10 direttori di Unità operativa complessa lasceranno l'ospedale Santorso, dando così spazio ai primari di Bassano;
- sono forti i timori dei sindaci del territorio, che hanno lanciato l’allarme sulla situazione del Santorso dopo la riorganizzazione dei servizi, all’indomani della fusione delle Ulss 3 e 4 per dar vita alla Ulss Pedemontana. Desta soprattutto preoccupazione il fatto che il nosocomio possa trasformarsi in una struttura dove vengono trasferiti i pazienti dopo aver ricevuto altrove le prestazioni sanitarie;
- le proteste dei cittadini che gravitano attorno al Santorso rappresentano una conferma ulteriore del quadro deficitario nel quale opera questo ospedale;
- non bastano le rassicurazioni della maggioranza di governo veneto sul fatto che il Santorso rappresenti una ‘straordinaria realtà destinata ad operare in sinergia e simbiosi con il San Bassiano di Bassano del Grappa’.

Tutto ciò premesso, i sottoscritti consiglieri regionali
interrogano il Presidente della Giunta regionale

per sapere alla luce del quadro sopra esposto, quali interventi ha intenzione di mettere in atto per garantire il pieno funzionamento e la piena qualificazione dell’ospedale Santorso dell’Alto Vicentino.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1