Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 589 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 589

COME INTENDE PROCEDERE LA REGIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SOTTOPASSO DI MONTICELLI A MONSELICE, OPERA LUNGAMENTE ATTESA?

presentata il 31 maggio 2018 dai Consiglieri Barison e Berlato



Premesso che:
- in località Monticelli, in via Rivella, a Monselice passa la linea ferroviaria Bologna - Padova - Rovigo che interseca una strada che da Padova porta a Rovigo, molto trafficata da mezzi, ciclomotori, auto e pedoni;
- tale intersezione, situata all’altezza dei Km 103-645, necessita di un intervento di messa in sicurezza che è stato negli anni evidenziato dal Comune di Monselice e dalla Provincia di Padova;
- nel 2005 l’Assessorato alla viabilità della Provincia di Padova aveva presentato un progetto di sottopasso che, se realizzato, avrebbe risolto in via definitiva il pericolo per il transito dei mezzi e che, stante alle dichiarazioni dell’ufficio tecnico provinciale doveva essere costruito entro il 2006.
Constatato che:
- il progetto originale del 2005 subì ben quattro modifiche nei due anni successivi finché nel novembre del 2008 anche la Commissione tecnica dell’Ente Parco Colli Euganei espresse parere favorevole e tale parere fu accolto l’anno successivo dalla Giunta comunale di Monselice;
- tale opera richiede un cospicuo intervento economico che non può essere sostenuto dal Comune anche per motivi prettamente legati alla competenza e responsabilità in capo all’Azienda Rete Ferroviaria Italiana per il tratto ferroviario, mentre la strada è comunale.
Evidenziando che:
- sono passati 13 anni dalla presentazione del progetto originale, modificato per ben 5 volte ma ancora non realizzato;
- nel frattempo si sono verificati vari incidenti, alcuni purtroppo mortali e le segnalazioni di pericolo sono all’ordine del giorno;
- attualmente il progetto definitivo, considerando l’aggiornamento dei preventivi, a tutt’oggi, sembrerebbe aggirarsi sui 5 milioni e 200 mila euro;
- tale preventivo è stato oggetto di una attenta valutazione che ha previsto un piano finanziario tra RFI, Regione del Veneto, Veneto Strade, Provincia di Padova, Comuni di Monselice e Arquà Petrarca elaborato dopo un incontro tecnico tra le parti avvenuto in Regione il 30 marzo 2010;
- questo piano finanziario doveva essere oggetto di un idoneo accordo di programma che sembrerebbe essere stato stipulato.
Considerato altresì che:
- nel corso del 2017 la progettualità per la realizzazione dell’opera è stata ripresa partendo da un’analisi delle caratteristiche territoriali, che in più riunioni, ha visto coinvolti i seguenti soggetti: la Regione del Veneto, la Soprintendenza, l’ANAS, il Comune di Monselice, il Consorzio di Bonifica e il Genio Civile di Padova;
- si è giunti a marzo del 2018 alla Conferenza dei Servizi preliminare nella quale, in sintesi, si è deciso che la realizzazione del sottopasso in sede preveda la deviazione del canale “Canaletta - scolo Carmine” per un tratto prossimo alla viabilità di progetto;
- attualmente è in corso la predisposizione degli atti di chiusura della Conferenza dei Servizi con l’acquisizione dei pareri degli Enti invitati.
Precisato che:
- questa lunga attesa ha indotto l’Amministrazione comunale di Monselice a prevedere nel frattempo l’istallazione di un pannello segnaletico elettronico posizionato in via Rivella che servirà ad avvisare per tempo gli automobilisti sui tempi di abbassamento delle sbarre;
- tale soluzione, del costo di 20 mila euro, riveste una soluzione palliativa in quanto non sempre gli automobilisti avranno modo di prevedere la possibilità di scegliere strade alternative per evitare lunghe attese;
- inoltre tale soluzione non farà desistere i pedoni dal trasgredire il divieto di attraversamento dei binari con le sbarre abbassate con l’altissimo pericolo che ne consegue.
In riferimento quindi a quanto esposto e tenendo presente tutto l’iter fatto fino ad ora per giungere alla definizione di un progetto definitivo che porti finalmente una soluzione tanto attesa per cittadini, automobilisti, pedoni, mezzi e treni in transito, i sottoscritti Consiglieri regionali
interrogano la Giunta regionale e l’Assessore alle Infrastrutture

per sapere in che tempi e in che modi il sottopasso sarà realizzato per mettere definitivamente in sicurezza una pericolosa intersezione tra una strada densamente trafficata e un tratto ferroviario ove transitano treni anche ad alta velocità.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1