Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 644 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 644

COSA ASPETTA LA GIUNTA REGIONALE AD APPLICARE LA LEGGE SULLA MOBILIT└ PER LA CACCIA ALLA SELVAGGINA MIGRATORIA IN VENETO?

presentata il 28 settembre 2018 dal Consigliere Berlato



Considerato che:
- la legge regionale 29 dicembre 2017, n. 45 (BUR n. 128/2017) COLLEGATO ALLA LEGGE DI STABILIT└ REGIONALE 2018 - all’Art. 67 - ha modificato la legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio”, disponendo che:
“1. Dopo l’articolo 19 della legge regionale 9 dicembre 1993, n. 50 Ŕ inserito il seguente:
“Art. 19 bis - Sistema regionale di prenotazione e disciplina per l’esercizio della mobilitÓ venatoria dei cacciatori del Veneto.
1. La Giunta regionale sviluppa il sistema regionale di prenotazione per il rilascio dell’autorizzazione ai cacciatori del Veneto ad esercitare l’attivitÓ venatoria in mobilitÓ alla selvaggina migratoria e di supporto informatico a ricerche, studi, analisi scientifiche e statistiche inerenti la fauna selvatica del Veneto.
2. A partire dal 1 ottobre di ogni anno, i cacciatori residenti in Veneto possono esercitare la caccia in mobilitÓ alla selvaggina migratoria fino ad un massimo di trenta giornate nel corso della stagione venatoria anche in Ambiti territoriali di caccia del Veneto diversi da quelli a cui risultano iscritti, con esclusione della Zona Lagunare e Valliva, previa autorizzazione rilasciata dal sistema informativo di cui al comma 1.
3. Il sistema informativo regionale autorizza l’accesso giornaliero ad un numero di cacciatori comunque non superiore alla differenza tra i cacciatori iscritti all’Ambito territoriale di caccia ed i cacciatori ammissibili sulla base dell’indice di densitÓ venatoria massima stabilito annualmente dalla Giunta regionale.
4. La Giunta regionale, con propria deliberazione, stabilisce le modalitÓ di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalitÓ e le regole di esercizio della mobilitÓ venatoria sul territorio regionale.”.
2. Agli oneri per la realizzazione del sistema regionale di prenotazione venatoria di cui al presente articolo, quantificati in euro 100.000,00 per l’esercizio 2018 si fa fronte con le risorse allocate nella Missione 16 “Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca”, Programma 02 “Caccia e pesca”, Titolo 2 “Spese in conto capitale” del bilancio di previsione 2018-2020.”;
- alla data odierna non si ha ancora notizia della delibera con la quale la Giunta regionale doveva stabilire le modalitÓ di accesso al sistema regionale di prenotazione, le modalitÓ e le regole di esercizio della mobilitÓ venatoria sul territorio regionale.
Tutto ci˛ premesso, il sottoscritto Consigliere regionale
interroga la Giunta regionale

per sapere cosa stia aspettando per adempiere alle disposizioni previste per legge in modo tale da permettere ai cacciatori del Veneto di usufruire della mobilitÓ per la caccia alla selvaggina migratoria in Veneto.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1