Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 726 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 726

FONDAZIONE MUSEI CIVICI VENEZIANI: UN PROGETTO DI ESTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI A DANNO DEI LAVORATORI. LA REGIONE INTERVERRÀ A TUTELA DEI LIVELLI OCCUPAZIONALI?

presentata il 20 febbraio 2019 dai Consiglieri Bartelle e Ruzzante



Premesso che la legge regionale 5 settembre 1984, n. 50 , all’art. 1 stabilisce che “La Regione del Veneto promuove e disciplina le attività riguardanti le strutture di conservazione dei beni culturali, con particolare riferimento ai musei, alle biblioteche e agli archivi, per la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale della comunità regionale”.
Rilevato che:
- il Comune di Venezia, per conto della Fondazione Musei Civici Veneziani, ha attivato la procedura di gara n.18/2017 per l’affidamento dei servizi museali integrati nelle sedi di dei musei civici di Venezia (sorveglianza, accoglienza e ricezione del pubblico, biglietteria, biblioteche, vigilanza armata);
- al punto 1.6 del disciplinare di gara è inserita la c.d. clausola sociale di cui all’art. 100 del D.Lgs. n. 50/2016.
Considerato che:
- la clausola sociale rischia di rimanere lettera morta atteso che la concreta declinazione dovrà tener conto dalla misura dei ribassi offerti (a tal proposito si segnala che l’affidamento è stato impugnato ed è attualmente pendente giudizio dinanzi al Consiglio di Stato) e della progettata nuova articolazione degli orari museali, così come prevista e indicata negli allegati tecnici alla procedura di gara. Proprio in virtù di significative riduzioni degli orari, vi è fondato motivo di temere una contrazione del numero di lavoratori necessario alla corretta gestione dei servizi e, nella migliore delle ipotesi, del monte ore contrattuale, ponendosi dunque la prevista rideterminazione oraria in contraddizione con il progetto di promozione e valorizzazione di tutti i Musei Civici;
- in virtù del ruolo ascritto alla Regione dalla sopra richiamata disposizione legislativa e tenuto conto di quanto previsto all’articolo 8, comma 3, dello Statuto della Regione del Veneto, che così recita: “La Regione, consapevole dell’inestimabile valore del patrimonio storico, artistico, culturale e linguistico del Veneto e di Venezia, si impegna ad assicurarne la tutela e la valorizzazione (...)”, la corretta valorizzazione dei Musei civici veneziani non può non essere preceduta dall’assicurare adeguate garanzie dei livelli occupazionali a favore degli attuali lavoratori.
I sottoscritti consiglieri, tutto ciò sopra premesso
interrogano la Giunta regionale

per sapere come intende intervenire per garantire la tutela dei livelli occupazionali in modo da assicurare l’adeguata valorizzazione dei Musei Civici Veneziani.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1