Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 767 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 767

“I NEGRI NON SI SIEDONO QUI”, BULLISMO SURREALE SU UNO SCUOLABUS A TREVISO. CON QUALI INTERVENTI LA GIUNTA REGIONALE INTENDE FAR FRONTE ALL’ONDATA DI DISCRIMINAZIONI?

presentata il 14 maggio 2019 dai Consiglieri Ruzzante, Bartelle e Guarda



Premesso che mercoledì 8 maggio, a bordo di uno scuolabus in servizio nel territorio della provincia di Treviso, un ragazzino italo-senegalese di 11 anni è stato vittima di un grave episodio di bullismo e discriminazione da parte di due compagne più grandi, che l’hanno malmenato intimandogli di sedersi nei posti davanti affermando che “i negri si siedono davanti, i bianchi dietro”.
Considerato che:
- tale episodio di bullismo e discriminazione fondata sul colore della pelle, peraltro non isolato ma inserito all’interno di una casistica sempre più frequente in Italia e nel territorio regionale, desta e dovrebbe destare particolare preoccupazione in quanto campanello d’allarme che non deve essere sottovalutato, costituendo episodio d’odio che può portare ad altre non meno gravi conseguenze ;
- è compito delle istituzioni far fronte a simili episodi ed intervenire al fine di garantire la pari dignità sociale di tutti i cittadini, senza distinzione alcuna; da parte di tutti i rappresentanti istituzionali della Regione Veneto è dunque necessaria una pronta risposta, che non si limiti alla ferma condanna dell’episodio sopra rappresentato e di ogni altro episodio di discriminazione che si verifichi all’interno del territorio veneto, ma che si concretizzi in veri e propri interventi di prevenzione e contrasto di questi fenomeni.
Richiamata la Risoluzione n. 113 “Il Consiglio regionale del Veneto esprime solidarietà al giovane calciatore discriminato e condanna tutti i comportamenti discriminatori assunti durante l’attività sportiva”, presentata il 27 marzo 2019 dagli interroganti.
Visto l’art. 42 (Disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e riduzione del rischio di bullismo e cyberbullismo) del Collegato alla legge di stabilità regionale per il 2018.
I sottoscritti consiglieri
interrogano la Giunta regionale

per sapere come intenda intervenire rispetto a quanto sopra rappresentato al fine di contrastare le discriminazioni razziali intervenendo, anche attraverso il congruo sostegno alle agenzie di socializzazione, sui fattori in grado di determinarle.

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1