Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 777 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 777

RICHIESTA ALLA GIUNTA REGIONALE AFFINCHÉ INTERVENGA PER SCONGIURARE IL LICENZIAMENTO DI OLTRE 70 DIPENDENTI DELL’AZIENDA UNILEVER ITALIA MANUFACTURING SRL DELLO STABILIMENTO DI SANGUINETTO (VR)

presentata il 4 giugno 2019 dal Consigliere Giorgetti



Premesso che:
- negli ultimi anni si sono verificati in Veneto alcuni casi di aziende straniere di che hanno deciso di licenziare i propri dipendenti attraverso un licenziamento collettivo;
- si sono verificati in Veneto più casi di aziende che hanno deciso di trasferire la sede, affermando che si tratterebbe di scelta dettata da motivi economici e/o organizzativi;
- l’azienda Unilever è una multinazionale anglo-olandese proprietaria di 400 marchi tra i più diffusi nel campo dell’alimentazione, bevande, prodotti per l’igiene e per la casa;
- nel 1966 è nata Unilever Italia e ad oggi, con sede centrale a Roma e 5 stabilimenti produttivi su tutto il territorio, impiega circa 3.500 dipendenti. Unilever è presente nel mercato alimentare italiano con alcuni tra i più noti marchi, tra cui Lipton, Knorr, Calvé, Algida, Magnum, Carte d’Or;
- le quattro storiche unità produttive italiane di Caivano (Napoli), Sanguinetto (Verona), Casalpusterlengo (Lodi) e Pozzilli (Isernia) sono gli stabilimenti tra i più avanzati in Europa per dimensione, sicurezza, tecnologia, rispetto dell’ambiente e produttività;
- nello stabilimento di Sanguinetto, specializzato nella produzione di brodo a marchio Knorr, vengono impiegati 204 dipendenti a tempo indeterminato;
- l’azienda Unilever Italia Manufacturing srl stabilimento di Sanguinetto ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per riduzione di personale ex articolo 4 e 24, legge 23 luglio 1991 n.223;
- lo stabilimento di Sanguinetto ha uno specifico know how, infatti lì vengono prodotti dadi da brodo tradizionali e cuore di brodo in gel, risotteria, dado granulare, confetture;
- il licenziamento in discorso riguarda ben 76 dipendenti al netto dei contratti a tempo determinato che, allo stato attuale, non saranno confermati alla scadenza perché in esubero rispetto alle mutate esigenze del sito produttivo di Sanguinetto dove prestano attività come da comunicazione dell’azienda.
Tenuto conto che il fatturato aziendale a livello europeo non ha avuto cali significativi.
Considerato che la volontà dell’azienda è quella di spostare e concentrare la produzione a livello europeo del dado tradizionale presso il sito di Santa Iria in Portogallo per un vantaggio prettamente economico.
Dato atto che:
- tale comportamento da parte dell’azienda è inaccettabile;
- un sistema che non tutela correttamente e a sufficienza i diritti dei lavoratori è da considerarsi inefficiente.
Il sottoscritto consigliere regionale
interroga la Giunta regionale

- per sapere quali azioni intende intraprendere per scongiurare il licenziamento di oltre 70 lavoratori dell’azienda Unilever Italia Manufacturing srl o di limitare il più possibile l’impatto sociale negativo che ne potrebbe derivare;
- per sapere quando intende avviare il tavolo regionale presso la Direzione Lavoro.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1