Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta immediata n. 819 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 819

FIUME SILE. LIPU DENUNCIA MOTO ONDOSO DOVUTO AL TRANSITO DI NATANTI OLTRE I LIMITI DI VELOCIT└. GRAVI LE CONSEGUENZE SOTTO IL PROFILO AMBIENTALE: QUALI GLI INTERVENTI PER UNA SOLUZIONE?

presentata il 6 settembre 2019 dai Consiglieri Zanoni, Pigozzo e Zottis



Premesso che lo scorso 22 agosto la Lipu Sezione di Venezia ha inviato all’Ente Parco del Sile, al Comune di Quarto d’Altino, al Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per il Veneto, il Trentino-Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia ed all’Area Tutela e Sviluppo del Territorio - Strategia Regionale della BiodiversitÓ e dei Parchi della Regione Veneto, una lettera di segnalazione avente per oggetto “Fiume Sile, moto ondoso cagionato dal transito di natanti da diporto, mancato rispetto di limiti di velocitÓ, conseguente danneggiamento delle arginature e disturbo della fauna selvatica nidificante”.
Considerato che:
- nella sopra citata lettera, “sulla base di accertamenti effettuati in loco”, si evidenzia che il fenomeno del moto ondoso e dell’erosione delle sponde nel fiume Sile riguarda lunghi tratti del corso d’acqua;
- in particolare, nella suddetta lettera si denuncia che “il traffico dei natanti da diporto, attivo soprattutto nel periodo primaverile - estivo - autunnale, non Ŕ rispettoso dei limiti di velocitÓ di 8/Kmh indicati come da apposita cartellonistica e provoca degli estesi danni. Un infrangersi continuo dell’acqua verso le sponde ne fa conseguire un dilavamento della terra con un vistoso fenomeno di erosione. Detto moto ondoso provoca un danno alla fauna selvatica in quanto oggetto di disturbo oltre che acustico anche fisico - meccanico con lo scuotimento dei nidi galleggianti, od addirittura alla sommersione degli stessi con la perdita delle covate o l’annegamento dei nidiacei. Nelle sponde del fiume Sile, in prossimitÓ dell’acqua, nidifica la Gallinella d’Acqua, il Colombaccio, la Folaga, il Germano”;
- la Lipu Sezione di Venezia ha richiesto alle AutoritÓ in indirizzo quali provvedimenti siano in agenda per far rispettare i limiti di velocitÓ ai natanti in transito, al fine di salvaguardare le specie nidificanti e preservare l’erosione degli argini.
Tutto ci˛ premesso i sottoscritti consiglieri regionali
chiedono alla Giunta regionale

se e come intende intervenire per dare soluzione al grave problema ambientale sopra descritto.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1