Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta scritta n. 380 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 380

PIANO DI MONITORAGGIO PFAS: CONTROLLI MONODIREZIONALI? CI SONO CONTROLLI AMBIENTALI SU PFAS E CROMO ESAVALENTE?

presentata il 15 febbraio 2017 dai Consiglieri Negro, Casali, Bassi e Conte


Premesso che:
- la problematica dell’inquinamento ambientale da PFAS è da diversi mesi all’attenzione della pubblica amministrazione e desta notevoli preoccupazioni nell’opinione pubblica veneta visto che ad oggi non ci sono ancora precise indicazioni sulle conseguenze passate, presenti e future derivanti da queste forme di inquinamento;
- diversi gruppi consiliari regionali hanno sviluppato varie interrogazioni alla Giunta regionale del Veneto per avere chiarimenti sulla problematica PFAS, problematica che è all’attenzione anche delle istituzioni nazionali ed europee;
- documenti pubblicati da ARPAV, ma anche da soggetti terzi, indicano che non ci sia solo la Miteni S.p.a. con lo scarico del collettore Arca al depuratore di Trissino, ad aver negli anni scaricato Pfas, ma “contributi minori derivano, nell’ordine, dagli scarichi dei depuratori di Arzignano, Montebello Vicentino e Lonigo”, più in generale dal Bacino del Brenta.
Considerato che da analisi fatte su vari siti del territorio nazionale, risulterebbe che dove ci sono le produzioni PFAS sia presente il Cromo Esavalente, d’uso anche nelle industrie galvaniche, chimiche e conciario-tessile; il Cromo VI è composto tossico e pericoloso per la salute umana.
I sottoscritti consiglieri, premesso e considerato quanto sopra,
interrogano la Giunta regionale

1) per conoscere se le verifiche ed i monitoraggi vengono fatti solo sulla Miteni S.p.a. o anche nelle realtà e nei territori dove ci sia una seppur minima presenza di Pfas;
2) per conoscere se la Regione contestualmente agli scarichi PFAS verifica e monitora la presenza di altri inquinanti, come il cromo esavalente.

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1