Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta scritta n. 539 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 539

GLI IMPEGNI ASSUNTI DA TRENITALIA E RFI CON LA REGIONE DEL VENETO NELLA TRATTA FERROVIARIA PADOVA-CAMPOSAMPIERO-BASSANO E BELLUNO-PADOVA: QUAL È LA PROGRAMMAZIONE E QUALI SONO I TEMPI DI ATTUAZIONE PREVISTI?

presentata il 7 febbraio 2018 dal Consigliere Conte



Premesso che:
- garantire la sicurezza di tutti coloro che utilizzano i nostri trasporti, investire sull’ammodernamento dei mezzi rotanti e sulla manutenzione della rete infrastrutturale ferroviaria è un obiettivo primario della Regione del Veneto;
- sono numerose le segnalazioni e le carenze infrastrutturali della linea Padova-Camposampiero-Bassano riportate dal comitato spontaneo di pendolari e studenti Apples, nonché quanto evidenziato dal rapporto “Pendolaria 2017” di Legambiente pubblicato il 17 gennaio u.s. che elenca tra le peggiori 10 linee ferroviarie a livello nazionale, il tratto Verona-Rovigo;
- le città di Padova e Belluno, meta quotidiana di studenti e lavoratori, in alcuni casi costretti a cambiare treno per giungere a destinazione;
- le città Capoluogo di Provincia grazie al prestigio delle rispettive facoltà universitarie sono meta quotidiana di studenti e lavoratori;
- con D.G.R. n. 1919 del 29 novembre 2016 la Regione Veneto e Trenitalia SpA hanno sottoscritto il rinnovo dell’Atto di proroga del contratto per i servizi ferroviari di interesse regionale e locale, impegnando Trenitalia ad assicurare, entro la fine del 2017, l’entrata in servizio nella rete regionale di 5 nuovi treni Vivalto e di 9 treni Swing; e a partire dal 2020 la consegna di 9 nuovi elettrotreni (tipo ‘Caravaggio’). Inoltre, l’atto di proroga vincola Trenitalia, per i prossimi otto anni, a provvedere al ‘revamping’ (cioè l’integrale rimessa a nuovo) dei convogli Taf e ulteriori investimenti tecnologici sulla flotta e sulla manutenzione del materiale rotabile;
- con D.G.R. n. 1917 del 29 novembre 2016 la Regione Veneto e Rete Ferroviaria Italiana SpA hanno sottoscritto approvato l’accordo quadro per l’utilizzo di capacità di infrastruttura;
- in data 11 gennaio 2018 la Regione Veneto ha sottoscritto con Trenitalia SpA il nuovo contratto di servizio per il trasporto pubblico ferroviario per il periodo 2018-2032, deliberando l’acquisto di 110 nuovi treni.
Tanto premesso, il sottoscritto consigliere regionale
interroga la Giunta regionale

per sapere:
- se è a conoscenza di quale sia lo stato di manutenzione e degli investimenti programmati per l’ammodernamento della rete infrastrutturale ferroviaria nella tratta Padova-Camposampiero-Bassano;
- se Trenitalia SpA e Rfi SpA stanno rispettando quanto stabilito nei rispettivi protocolli di convenzione firmati con la Regione Veneto e nello specifico quanto sottoscritto nel rispettivo cronoprogramma;
- se anche le motrici e i convogli circolanti nel tratto Padova-Camposampiero-Bassano hanno lo stesso ciclo di permanenza in servizio degli altri treni circolanti in Veneto (come emerge dal rapporto statistico di Legambiente sopra riportato, i treni in servizio in Veneto hanno un’età media di poco superiore ad anni 10);
se nella tratta Belluno-Padova verrà ripristinata la “corsa diretta” ovvero non sarà più necessario cambiare treno a Montebelluna.

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1