Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta scritta n. 556 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 556

IPAB E IRAP: QUALE LA SITUAZIONE COMPLESSIVA DEL GETTITO DERIVANTE DALL’APPLICAZIONE DELL’IRAP ALLE IPAB CON SEDE LEGALE NEL TERRITORIO REGIONALE?

presentata il 9 marzo 2018 dal Consigliere Ruzzante



Premesso che:
- le IPAB costituiscono soggetto passivo d’imposta ai fini dell’applicazione dell’IRAP;
- le aliquote applicabili alle IPAB sono stabilite dalla legislazione nazionale e, pi¨ precisamente, ai sensi degli articoli 10 bis e 16, comma 2, del D.Lgs. n. 446/1997, alle stesse si applica l’aliquota dell’8,5%, non sussistendo, in atto, vista l’assenza di una disciplina regionale di riforma complessiva, la possibilitÓ di applicare le diverse aliquote del 3,9% applicabile agli enti privati non commerciali (articoli 10 e 16, comma 2, D.Lgs. n. 446/1997) ovvero, ai sensi delle leggi regionali n. 36/2007 e 1/2009, del 7,5% per lo svolgimento di attivitÓ istituzionali e del 2,9% per lo svolgimento di attivitÓ non istituzionali, e previste a titolo di agevolazione nel caso di configurazione delle IPAB in Aziende pubbliche di servizi alla persona.
Considerato che il costo del lavoro costituisce uno degli elementi di determinazione della base imponibile netta IRAP ai fini dell’applicazione dell’aliquota di imposta, tanto Ŕ vero che la legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilitÓ per il 2015), all’articolo 20, di introduzione del comma 4 octies all’articolo 11 del D.Lgs. 446/1997, ha stabilito che “per i soggetti che determinano il valore della produzione netta ai sensi degli articoli da 5 a 9, Ŕ ammessa in deduzione la differenza tra il costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato e le deduzioni spettanti ai sensi dei commi 1, lettera a), 1-bis, 4-bis.1 e 4-quater del presente articolo” e che “A decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014, ai soggetti che determinano il valore della produzione netta ai sensi degli articoli da 5 a 9 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, e che non si avvalgono di lavoratori dipendenti, spetta un credito d’imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, a decorrere dall’anno di presentazione della corrispondente dichiarazione, pari al 10 per cento dell’imposta lorda determinata secondo le disposizioni del citato decreto legislativo n. 446 del 1997”.
Precisato che:
- gli enti non commerciali che esercitano esclusivamente attivitÓ istituzionali e le Amministrazioni pubbliche ed Enti pubblici sono esclusi dal campo di applicazione delle sopra richiamate disposizioni della Legge di stabilitÓ per il 2015;
- in atto non risultano esservi IPAB con sede legale nel territorio regionale cui risultano applicabili le aliquote inferiori derivanti dalle sopra indicate disposizioni di legge.
Il sottoscritto consigliere
interroga la Giunta regionale

per sapere, a far data dalla introduzione dell’IRAP e con esclusivo riferimento al gettito di imposta derivante dalle IPAB aventi sede legale nel territorio regionale:
1) l’ammontare del gettito IRAP pervenuto da ciascuna delle IPAB per ciascuno dei periodi di imposta considerati;
2) se, a paritÓ di metodologie di determinazione della base imponibile e di aliquota applicabile, vi sono o meno stati scostamenti tra quanto dichiarato e versato da ciascuna delle IPAB rispetto a quanto dichiarato e versato dall’altra con particolare riferimento alla dimensione “costo del lavoro”;
3) in caso di risposta affermativa al punto 2) quali sono le ragioni che hanno determinato lo scostamento.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1