Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

attivitā di indirizzo

Contenuti: Mozione n. 226 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


MOZIONE N. 226

RACCOLTA FERRO: IL GOVERNO SI IMPEGNI A NON BLOCCARE I PROGETTI DI SOLIDARIETĀ DEL TERZO SETTORE

presentata il 13 aprile 2017 dai Consiglieri Rizzotto, Michieletto, Ciambetti, Montagnoli, Gidoni, Forcolin, Sandonā, Villanova e Valdegamberi


Il Consiglio regionale del Veneto


VISTO l’articolo 30 della legge 28 dicembre 2015, n. 221 (Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali), in vigore dal 2 febbraio 2016, il quale stabilisce che “i rifiuti di rame o di metalli ferrosi e non ferrosi devono essere consegnati “unicamente” a imprese autorizzate alle attivitā di trasporto e raccolta di rifiuti...(omissis)”;
PREMESSO che le associazioni di volontariato e le parrocchie, dopo l’entrata in vigore del succitato collegato ambientale, sono impossibilitate ad effettuare la raccolta dei rifiuti di metalli ferrosi e non ferrosi a scopo benefico in quanto devono, obbligatoriamente, essere iscritte al registro di “impresa gestione rifiuti regionali” al pari delle imprese che si occupano di trasporto o di raccolta differenziata;
CONSIDERATO CHE:
- la nuova disciplina, introdotta con l’articolo 30 della legge 221/2015, mette a rischio numerosi progetti di solidarietā promossi dalle associazioni di volontariato e dalle parrocchie, che grazie alla raccolta di ferro e altro materiale riciclabile trovavano sostegno economico;
- in particolare, molte parrocchie destinavano i fondi di tali raccolte alle ristrutturazioni di asili, a progetti missionari e ad aiuti concreti a persone in stato di povertā presenti nel nostro territorio;
CONSIDERATO, infine, che in un’ottica di promozione del volontariato sarebbe opportuno escludere dalla previsione legislativa di cui all’articolo 30 della legge 221/2015 le raccolte di ferro e altri materiali non ferrosi aventi finalitā benefiche promosse da parrocchie e da associazioni di volontariato;
APPRESO che, in occasione dell’esame presso il Senato della Repubblica del disegno di legge cosiddetto “Concorrenza”, č stato approvato un emendamento attraverso il quale, con decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, saranno definite le modalitā semplificative relative agli adempimenti per l’esercizio delle attivitā di raccolta e trasporto dei materiali ferrosi e non ferrosi;
tutto ciō premesso,
impegna la Giunta regionale

a sollecitare il Governo della Repubblica al fine di semplificare la disciplina e l’esercizio dell’attivitā di raccolta dei rifiuti di rame o di metalli ferrosi e non ferrosi tenendo conto della specificitā delle raccolte benefiche promosse da enti del terzo settore.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1