Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

attività di indirizzo

Contenuti: Mozione n. 440 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


MOZIONE N. 440

IL GIORNO DEL RICORDO 2019 PRESENTIAMO IN TUTTE LE SCUOLE IL FILM “RED LAND” (ROSSO ISTRIA) IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLE FOIBE

presentata il 22 novembre 2018 dai Consiglieri Villanova, Fabiano Barbisan, Riccardo Barbisan, Colman, Finco, Gidoni, Semenzato, Brescacin, Boron, Gerolimetto, Michieletto, Rizzotto, Sandonà, Donazzan e Giorgetti


Il Consiglio regionale del Veneto

PREMESSO che la legge 30 marzo 2004 n.92 stabilisce all’art. 1 che la Repubblica riconosce il 10 febbraio quale «Giorno del Ricordo» al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale;
CONSIDERATO che la legge 92/2004 prevede nella giornata del 10 febbraio iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado favorendo la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende e valorizzare allo stesso tempo il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate;
VISTO che il «Giorno del Ricordo» di cui al comma 1 della Legge 92/2004 è considerato solennità civile ai sensi dell’articolo 3 della legge 27 maggio 1949, n. 260;
CONSIDERATO che il Giorno del ricordo è stato istituito proprio per rendere giustizia agli italiani che furono vittime innocenti - in forme barbariche raccapriccianti, quelle che si riassumono nell’incancellabile parola “foibe” - di cieca vendetta, di violenza prevaricatrice, che segnò la conclusione sanguinosa della seconda guerra mondiale lungo il confine orientale della nostra patria. E a cui si congiunse la tragica odissea dell’esodo di centinaia di migliaia di istriani, fiumani e dalmati dalle terre loro e dei loro avi;
PRESO ATTO che vi fu dunque un moto di odio e di furia sanguinaria e un disegno annessionistico slavo, che prevalse innanzitutto nel Trattato di pace del 1947 e che assunse i sinistri contorni di una “pulizia etnica” nei confronti del popolo italiano;
APPURATO che è un dovere delle istituzioni e delle scuole fare conoscere ai giovani studenti una delle pagine più terribili della storia d’Italia, quella delle foibe e dell’esodo Giuliano-Dalmata;
CONSIDERATO che la Regione del Veneto ha contribuito alla produzione del film “RED LAND” (Rosso Istria) che narra di Norma Cossetto, giovane studentessa dell’Università di Padova, istriana violentata e uccisa infoibata dai partigiani comunisti slavi , insignita della Medaglia d’Oro nel 2005 dal Presidente Ciampi;
PRESO ATTO che il film “RED LAND” (Rosso Istria) è stato presentato al Festival di Venezia 2018 riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico;
RITENUTO opportuno diffondere la conoscenza dei tragici eventi delle foibe tra i giovani studenti delle scuole attraverso la proiezione del film “RED LAND” (Rosso Istria) il giorno 10 febbraio 2019 nel giorno del ricordo;
tutto ciò premesso,
invita la Giunta regionale

a prendere in considerazione quanto di cui in premessa prevedendo - ai sensi dell’art. 1, comma 2 della legge 30 marzo 2004 n. 92 - iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi attraverso la proiezione del film “RED LAND” (Rosso Istria) il giorno 10 febbraio 2019 nel giorno del ricordo, in tutte le scuole di ogni ordine e grado.

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1