Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

attività di indirizzo

Contenuti: Mozione n. 480 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


MOZIONE N. 480

LA GIUNTA REGIONALE E IL PRESIDENTE ZAIA SENSIBILIZZI IL MINISTERO DEGLI INTERNI PER SBLOCCARE NUOVE ASSUNZIONI DI VIGILI DEL FUOCO A VERONA

presentata il 15 marzo 2019 dai Consiglieri Bassi, Casali, Valdegamberi, Brusco, Salemi, Giorgetti e Negro


Il Consiglio regionale del Veneto

PREMESSO CHE:
- il Comando Vigili del Fuoco di Verona lamenta da tempo una grave carenza di organico che va’ ad incidere sul soccorso ai cittadini e scarica sulle spalle di pochi pompieri in servizio il gravoso compito;
- Verona risulta essere la seconda provincia del Veneto per numero di abitanti, dopo Padova e la seconda città del Veneto per estensione territoriale, dopo Belluno;
- secondo i dati CISL pubblicati il 7 marzo scorso, Verona risulta essere tra le città italiane con un più basso rapporto residenti/Vigili del Fuoco, ovvero una unità ogni 3811 abitanti contro una unità ogni 2526 in Veneto e 2268 in Italia;
CONSIDERATO CHE:
- secondo il XXII Rapporto sul Turismo Italiano presentato il 10 febbraio scorso alla Bit di Milano, la città scaligera nel 2017 si conferma essere una delle cinque città d’arte con la percentuale più elevata di turisti stranieri;
- Verona e la sua provincia gode sia del Lago di Garda, sia dei monti Lessini e nei mesi di maggior picco turistico l’intervento dei Vigili del Fuoco è messo a dura prova per le problematiche conseguenti al sotto organico di personale;
- spesso la sede Centrale situata in Via Polveriera Vecchia, n.12 37100 Verona, per mancanza di unità si trova ad operare con una sola squadra di soccorso per un bacino di utenza superiore ai 500.000 residenti, oltre ad una rete viaria e una zona industrializzata fra le più grandi del nostro Paese;
RICORDATO che con i recenti provvedimenti legislativi, in particolare Quota 100, sono previsti parecchi pensionamenti anche all’interno dei Vigili del Fuoco presenti sul territorio scaligero. Tale situazione già deficitaria per numero di unità, andrà ulteriormente ad aggravarsi;
RITENUTO CHE:
- i pochi Vigili del Fuoco presenti dovranno farsi ulteriormente carico di mole di lavoro, non garantendo ai veronesi un adeguato servizio;
- i tempi d’intervento si allungheranno;
impegna la Giunta regionale
e il Presidente Zaia

a sensibilizzare il Ministero degli Interni, il Capo Dipartimenti Vigili del Fuoco, il Capo del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco e tutti gli organi competenti affinché venga sbloccato il nodo assunzioni e le forze attualmente in campo vengano supportate da nuove unità. Venga istituito uno specifico fondo destinato a pagare la maggiore produttività dei Vigili del Fuoco che operano nelle province in cui si registra la carenza degli operatori.

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1