Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

attività di indirizzo

Contenuti: Risoluzione n. 12 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


RISOLUZIONE N. 12

REFERENDUM PER L’AUTONOMIA DEL VENETO. SIA FISSATO NELL’ELECTION DAY.

presentata il 1° aprile 2016 dai Consiglieri Barison, Giorgetti e Donazzan


Il Consiglio regionale del Veneto


PREMESSO CHE:
- il nuovo Statuto del Veneto, in vigore dal 18 aprile 2012, enuncia nei primi articoli i principi di autonomia e autogoverno per la Regione;
- in data 11 giugno 2014, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato la legge n. 15 “Proposta di legge per il referendum sull’autonomia del Veneto”;
- la citata legge è stata promossa dal Gruppo consiliare del Popolo della Libertà, quale privilegiato percorso costituzionale in grado di valorizzare le specificità della nostra regione;
- la Corte Costituzionale nell’aprile 2015 ha confermato il giudizio di legittimità costituzionale per uno dei quesiti proposti dalla legge regionale n. 15/2014 , e più precisamente il quesito al punto 1) del comma 1 dell’articolo 2 che recita: “Vuoi che alla Regione del Veneto siano attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia?”;
- in continuità con il percorso intrapreso dal Gruppo del PDL, i scriventi consiglieri del Gruppo di Forza Italia hanno presentato:
1) un emendamento al DEFR nel 2015, votato poi all’unanimità dall’Assemblea, per riaffermare che “la priorità a livello nazionale è quella di negoziare maggiori forme di autonomia per il Veneto”;
2) una mozione, in data 4 febbraio 2016, allo scopo di impegnare il presidente a fissare la data della consultazione referendaria;
- la Giunta regionale ha approvato, in data 15 marzo 2016, la deliberazione n. 315 “Iniziativa, ai sensi della legge regionale n. 15/2014 , per attivare il negoziato con il Governo al fine di svolgere il referendum regionale per il riconoscimento di ulteriori forme di autonomia alla Regione del Veneto”;
CONSIDERATO CHE:
- il Governo ha annunciato per il prossimo mese di ottobre lo svolgimento del referendum costituzionale confermativo, legato alle modifiche della Carta Costituzionale introdotte dalla cosiddetta “riforma Boschi”;
- sembra opportuno e ragionevole, sia per consentire la maggior partecipazione al voto da parte dei cittadini che per conseguire un considerevole contenimento della spesa (quantificabile in almeno 7 milioni di euro), stabilire un’ELECTION DAY nel quale far celebrare il referendum per l’autonomia del Veneto contestualmente a quello per la riforma costituzionale;
manifesta il seguente indirizzo

la Giunta, per le motivazioni in premessa richiamate, solleciti il Governo affinché sia fissato un’ELECTION DAY nel quale far celebrare contestualmente sia il referendum per la riforma costituzionale che per l’autonomia del Veneto.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1