Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

attività di indirizzo

Contenuti: Risoluzione n. 103 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


RISOLUZIONE N. 103

A VERONA UNA SEDE DELLA CORTE D’APPELLO

presentata il 19 dicembre 2018 dai Consiglieri Montagnoli, Giorgetti, Valdegamberi, Brusco, Casali, Negro e Salemi


Il Consiglio regionale del Veneto

PREMESSO CHE:
- tra le regioni italiane di vaste dimensioni, il Veneto, con otto tribunali rimane una delle quattro grandi regioni con una unica sede di corte d’appello, nonostante il rilevante contenzioso di una regione che vanta elevati indici di produttività e notevole varietà dei bacini di utenza;
- i dati statistici rivelano un’elevata produttività degli uffici giudiziari veneti e da anni è conclamata esigenza di razionalizzare la distribuzione regionale degli uffici giudiziari;
- nel 2016 sono depositati presso la Corte d’Appello di Venezia 5.551 procedimenti iscritti e, nel 2017, 5.706; nel primo trimestre, ne risultano già depositati 1.635;
- lo sdoppiamento delle sedi di amministrazione della giustizia d’appello nel Veneto risponderebbe infatti ad una razionale ripartizione del territorio, e che attraverso l’istituzione di una sezione distaccata di corte d’appello e di corte d’assise d’appello verrebbe attuato un elementare principio di buona amministrazione e moderna funzionalità degli uffici giudiziari al fine di evitare migliaia di spostamenti di persone ed innumerevoli spedizioni di carte e di fascicoli, con dispendio di tempo, energie e denaro per tutti i soggetti interessati;
CONSIDERATO CHE:
- Verona, Vicenza e Rovigo producono il 50% delle cause che approdano alla sede di Appello di Venezia, e che metà delle medesime cause finiscono prescritte per decorrenza dei termini;
- la città di Verona, per grandezza, si colloca subito dopo Venezia, essendo la più popolosa ed importante città del Veneto occidentale, e che da anni nel territorio veronese amministratori locali ed operatori del settore chiedono a gran voce la creazione di una sezione distaccata della corte d’appello e della corte d’assise d’appello di Venezia;
- il tribunale di Verona soffre di una cronica mancanza di magistrati, nonostante di recente il Ministero abbia inviato in Tribunale cinque nuovi giudici e un nuovo procuratore;
- ove fosse realizzata la Corte d’appello a Verona, la sede di Venezia sarebbe sollevata da un carico di lavoro non indifferente, anche alla luce del fatto che a Verona verrebbero radicati anche gli appelli delle cause provenienti dai circondari di tribunale di Vicenza e di Bassano del Grappa, consentendo così anche alle parti in causa e agli operatori di usufruire del più agevole accesso agli uffici giudiziari di Verona rispetto a Venezia e, soprattutto, di abbreviare i tempi di attesa;
tutto ciò premesso,
invita COREVE

la Giunta regionale ad interessare il Ministro competente al fine di adottare ogni iniziativa utile per sostener l’apertura della sede distaccata della Corte d’Appello a Verona;
dispone

l’invio della presente risoluzione al Sindaco del Comune di Verona nonché a tutti i Parlamentari eletti a Verona in occasione delle ultime elezioni politiche del 4 Marzo 2018.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1