Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

leggi regionali a testo vigente

Contenuti:
Legge regionale 2 dicembre 1986, n. 48 (BUR n. 56/1986)

Legge regionale 2 dicembre 1986, n. 48 (BUR n. 56/1986) [sommario] [RTF]

LOTTA E PROFILASSI DELLA MIXOMATOSI DEI CONIGLI.

Art. 1 - (Finalità).

Scopi della presente legge sono i seguenti:
a) realizzare una corretta educazione e informazione degli allevatori di conigli sulla prevenzione delle principali malattie infettive e infestive dei conigli con particolare riguardo per mixomatosi e la malattia emorragica virale;
b) distribuire gratuitamente tramite delle Unità locali socio-sanitarie idonei prodotti vaccinali. (1)

Art. 2 - (Educazione e informazione dei cunicoltori).

La Giunta regionale provvede a realizzare una capillare e corretta educazione e informazione dei cunicoltori sulla prevenzione dalle principali malattie infettive e infestive dei conigli, con particolare riguardo per la mixomatosi e la malattia emorragica virale, tramite il Dipartimento per i servizi veterinari dell’istituto zooprofilattico delle Venezie, mettendo a disposizione degli stessi idonei mezzi divulgativi.
L’istituto zooprofilattico assume in particolare iniziative sanitarie per la malattia emorragica virale intervenendo con specifiche misure di profilassi diretta ed indiretta. (2)

Art. 3 - (Indennizzi).

Gli indennizzi dovuti a seguito di abbattimenti e distruzioni coatte in relazione all’insorgere delle suddette malattie e allo scopo di garantire le relative eradicazioni, saranno corrisposti, nei casi di malattie previste dal regolamento di polizia veterinaria approvato con dpr 8 febbraio 1954, n. 320; ai sensi della legge 2 giugno 1988, n. 218 e del relativo regolamento approvato con decreto del Ministero della sanità 20 luglio 1989, n. 298, negli altri casi, facendo ricorso a quanto previsto dalla legge regionale 7 marzo 1985, n. 25 . (3)

Art. 4 - (Programma annuale. Vaccinazioni).

Allo scopo di realizzare le finalità della legge regionale 2 dicembre 1986, n. 48 la Giunta regionale, predispone annualmente un programma articolato secondo i seguenti criteri:
- censimento di tutti gli allevamenti cunicoli, da effettuare a cura delle unità locali socio-sanitarie;
- adozione da parte degli allevatori di rigorose misure profilattiche dirette ad impedire l’introduzione ed il diffondersi dell’infezione negli allevamenti;
- modalità e limiti degli interventi vaccinali.
La Giunta regionale acquista ogni anno un congruo numero di dosi di vaccino necessarie all’attuazione del programma. Il vaccino stesso dovrà essere riconosciuto valido dalla Giunta stessa, su proposta tecnicamente motivata del Dipartimento per i servizi veterinari.
Il vaccino è assegnato gratuitamente alle unità locali socio-sanitarie che devono presentare al Dipartimento per i servizi veterinari, entro il mese di ottobre dell’anno precedente a quello interessato, un programma di vaccinazione dei conigli allevati concordato con gli allevatori interessati, singoli o associati.
Le vaccinazioni devono essere eseguite dal medico veterinario, o comunque sotto il controllo dello stesso, che ne dà comunicazione al servizio veterinario dell’azienda ULSS utilizzando il modello 12 dell’allegato al DPR 8 febbraio 1954, n. 320 "Regolamento di polizia veterinaria". (4)

Art. 5 - (Norma finanziaria).

omissis (5)

Art. 6 -(Dichiarazione d' urgenza).

La presente legge è dichiarata urgente, ai sensi dell’articolo 44 dello Statuto ed entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.


Note

(1) Articolo cosi sostituito dall'art.1, legge regionale 30 aprile 1990, n. 38
(2) Articolo cosi sostituito dall'art.2, legge regionale 30 aprile 1990, n. 38
(3) Articolo cosi sostituito dall'art.3, legge regionale 30 aprile 1990, n. 38
(4) Comma così sostituito dall'articolo 6 comma 1 della legge regionale 19 dicembre 2003, n. 41 , in precedenza l'art. 4 era stato sostituito dall'art. 4 della legge regionale 30 aprile 1990, n. 38 .
(5) Disposizione finanziaria ad effetti esauriti. In precedenza articolo sostituito dall'art.5, legge regionale 30 aprile 1990, n. 38 .


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1