Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

leggi regionali a testo vigente

Contenuti:
Legge regionale 13 dicembre 2016, n. 28 (BUR n. 120/2016)

Legge regionale 13 dicembre 2016, n. 28 (BUR n. 120/2016) [sommario] [RTF]

APPLICAZIONE DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA PROTEZIONE DELLE MINORANZE NAZIONALI (1)

Art. 1 - Minoranza Nazionale.
1. Al popolo veneto, di cui agli articoli 1 e 2 dello Statuto regionale, legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 (già articolo 2 della legge statale 22 maggio 1971, n. 340), spettano i diritti di cui alla “Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali” del Consiglio d’Europa ratificata con legge 28 agosto 1997, n. 302 “Ratifica ed esecuzione della convenzione-quadro per la protezione delle minoranze nazionali, fatta a Strasburgo il 1° febbraio 1995.”.
2. Nel rispetto delle competenze di ciascuna regione e degli obblighi internazionali, fanno parte della minoranza nazionale veneta anche quelle comunità legate storicamente e culturalmente o linguisticamente al popolo veneto anche al di fuori del territorio regionale.
3. Il popolo veneto comprende altresì le comunità etnico-linguistiche cimbre e ladine, riconosciute ai sensi della legge regionale 23 dicembre 1994, n. 73 “Promozione delle minoranze etniche e linguistiche del Veneto”.
Art. 2 - Ambito di applicazione.
1. La presente legge si attua a tutti gli ambiti previsti dalla “Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali”.
2. La Giunta regionale, sentita la competente Commissione consiliare, stabilisce i criteri e le modalità di applicazione della Convenzione di cui al comma 1 senza oneri a carico della Regione.
Art. 3 - Esercizio dei diritti di minoranza nazionale.
1. Al fine di garantire il diritto di dichiararsi appartenente alla minoranza nazionale veneta, viene incaricata della raccolta e valutazione delle dichiarazioni spontanee l’Aggregazione delle associazioni maggiormente rappresentative degli enti ed associazioni di tutela della identità, cultura e lingua venete, da costituirsi presso la Giunta regionale.
2. La Giunta regionale provvede al monitoraggio delle attività svolte dal soggetto di cui al comma 1.
Art. 4 - Finanziamento.
1. Le spese relative all’attuazione della presente legge nel territorio regionale sono a carico e deliberate da ciascuna amministrazione centrale o periferica chiamata ad attuarla anche in conformità a quanto stabilito dall’articolo 9 dalla “Convenzione Europea relativa alla Carta europea dell’autonomia locale” ratificata dalla legge 30 dicembre 1989, n. 439 “Ratifica ed esecuzione della convenzione europea relativa alla Carta europea dell’autonomia locale, firmata a Strasburgo il 15 ottobre 1985.” eventualmente con perequazione dell’amministrazione centrale.
Art. 5 - Entrata in vigore.
1. La presente legge regionale entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.



Note

(1) L’intera legge è stata impugnata dal Governo innanzi alla Corte Costituzionale con ricorso n. 16/2017 (G.U. 1ª serie speciale n. 13/2017), per violazione degli articoli 2, 3, 4, 5, 6, 80, 81, terzo e quarto comma, 117, secondo comma, lettere a), g) ed e), 114 e 118, primo comma, della Costituzione. Per il Governo il popolo di una Regione non può costituire una “minoranza nazionale” staccata e contrapposta rispetto alla maggioranza della popolazione della Repubblica secondo il principio di unità e indivisibilità della Repubblica e solo la legge dello Stato può riconoscere una “minoranza nazionale”. Inoltre, con specifico riferimento all’articolo 4, per il Governo le Regioni non possono porre a carico di organi o amministrazioni dello Stato compiti e attribuzioni ulteriori rispetto a quelle individuati con legge statale e non possono prevedere spese a carico del bilancio statale in quanto solo la legge statale può autorizzare tali spese e le spese devono essere esattamente quantificate per poter trovare una previsione di copertura finanziaria: giudizio pendente.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1