Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

comunicati stampa

Contenuti:

Consiglio regionale - Approvata la Legge regionale europea



(Arv) Venezia 28 lug.  2017 -      Nella seduta di oggi, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato, con 45 voti favorevoli e 2 astenuti, la cosiddetta Legge regionale europea 2017, ossia il Progetto di legge regionale n. 255 relativo alle disposizioni per l'adempimento degli obblighi della Regione del Veneto derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea.

“Con la Legge regionale europea - spiega il Presidente della Prima commissione consiliare e relatore in aula del provvedimento, Marino Finozzi (Lega Nord) - vengono riunite e fatte proprie dalla Regione tutte le Direttive che nell’arco dell’anno l’Unione emana su materie di competenza regionale; le leggi regionali vengono così modificate in adeguamento alle disposizioni dettate dall’Europa. Si tratta di un lavoro molto importante perché ci mette nelle condizioni di non incorrere in sanzioni nel caso in cui il Veneto non ottemperasse alla disposizioni europee. È anche un momento molto importante di confronto tra l’attività regionale e quella dell’Unione europea, un’Europa che in questo periodo è sempre molto criticata, ma nei confronti della quale noi vorremmo essere parte attiva e propositiva, un soggetto in grado di dare indicazioni, suggerimenti, consigli se non altro perché senza dubbio alcuno la regione è molto più vicina ai bisogni del territorio rispetto alle istituzioni europee”.

“Alla luce delle proposte elaborate dalla Giunta e dell’approvazione del nostro Ordine del giorno che impegna la Giunta stessa ad attivare urgentemente tutti gli interventi richiesti dall’Ue per contrastare e ridurre i livelli di inquinamento, pensiamo ad esempio al pm10 e alla pianificazione delle acque - dichiara il Consigliere regionale del Partito Democratico Francesca Zottis, correlatrice del Pdl n. 255 - abbiamo votato favorevolmente alla Legge regionale europea, un provvedimento molto importante che tocca settori strategici per la nostra Regione come il turismo, il commercio, l’artigianato. Le direttive europee vanno applicate, non c’è dubbio, ed alle direttive europee dobbiamo attenerci, ma ciò non significa mantenere un atteggiamento di sudditanza nei confronti dell’Europa: laddove ci fossero elementi di svalutazione del nostro territorio, è fondamentale sottolinearli ed affrontarli”.


/1268


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1