Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

comunicati stampa

Contenuti:

Politica - Azzalin e Zanoni (PD): "La legge per la filiera della canapa č un contenitore vuoto: stanziamento insufficiente e troppe contraddizioni"



(Arv) Venezia 31 lug. 2019 -     “È un’occasione persa, una legge vuota. Abbiamo destinato all’estensione della coltivazione della canapa meno soldi di quelli per le bandiere venete da regalare ai nuovi nati: queste sono le priorità della Lega. Nonostante ciò votiamo a favore e continueremo a chiedere il rifinanziamento. Ma non è una contraddizione, quella è tutta nel comportamento della maggioranza che non ha avuto il coraggio di andare fino in fondo”. Così Graziano Azzalin, consigliere regionale del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Agricoltura, nella dichiarazione di voto sul Pdl relativo al sostegno e promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa, di cui era correlatore.  “Trentamila euro è una somma largamente insufficiente per il centinaio di aziende, la metà tra Rovigo e Verona, che operano nel settore. I nostri emendamenti sono stati quasi tutti bocciati: diciamo ai canapicoltori: siete bravi, ma arrangiatevi. Faccio una provocazione, proviamo a togliere i contributi della Pac all’agricoltura italiana e vediamo cosa rimane in piedi. È una decisione assurda, tra qualche mese saremo costretti a rimetterci mano, l’alternativa è vederla ‘morire’ in qualche cassetto perché è una legge assolutamente inefficace. Sarebbe bastato un atto amministrativo della Giunta per poi beneficiare di risorse statali, si è preferito questa strada senza percorrerla fino in fondo. I punti imprescindibili per rilanciare il settore sono la creazione di impianti di lavorazione e una filiera di trasformazione di tutte le parti della canapa e l’utilizzo di macchinari innovativi. Ma davvero si pensa di poterlo fare con 30mila euro”? “Dalla maggioranza un atteggiamento incomprensibile, che senso ha promuovere un provvedimento del genere e poi finanziarlo con le briciole? La canapa è una pianta che ha mille utilizzi, con effetti positivi su agricoltura, ambiente e anche per la lotta ai cambiamenti climatici - fa eco il collega Andrea Zanoni - Si tratta di una coltura che è in grado di rinettare il terreno dalle erbe infestanti, ripulirlo e mantenere la fertilità del suolo: andrebbe incentivata sul serio, non con i soliti slogan”.


/1185


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1