Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

comunicati stampa

Contenuti:

Turismo - Pigozzo (PD): "Rilancio del Nevegal, bocciato il nostro ordine del giorno per ragioni esclusivamente politiche. Regione miope, persa un'occasione per dare un segnale di attenzione al territorio"



 

 

(Arv) Venezia 6 nov. 2019 -   “La bocciatura del nostro ordine del giorno sul Nevegal è segno di miopia oggettiva da parte della Regione; potevamo dare un messaggio trasversale di sostegno a un percorso. Non hanno voluto comprendere le nostre intenzioni per una pregiudiziale esclusivamente politica”. Commenta così Bruno Pigozzo il ‘no’ dell’Aula all’ordine del giorno presentato dal Partito Democratico, e di cui era di cui era firmatario insieme ai colleghi Francesca Zottis e Stefano Fracasso, con il quale si chiedeva alla Giunta “di attivare un progetto strategico turistico di interesse regionale per favorire il rilancio del comprensorio del Nevegal. È una richiesta che arriva forte dal territorio, puntando su un turismo sostenibile e diffuso non legato soltanto agli sport invernali: in questi mesi c’è stata una forte discussione su come agire; si tratta di segnali incoraggianti. L’impegno che proponevamo non era certo un’intromissione a gamba tesa su questioni locali; volevamo soltanto indicare una via percorribile per raggiungere l’obiettivo di ottenere finanziamenti strutturali. Chiedevamo di predisporre, come avvenuto in altri territori con risultati positivi, un ‘Progetto strategico turistico di interesse regionale’, da attuarsi mediante Accordo di programma tra Regione, istituzioni locali, gestori degli impianti di risalita e operatori turistici e sportivi”. 

“Questo comprensorio - spiega ancora Pigozzo - ha enormi potenzialità sia per gli sport invernali ed estivi, sia per il turismo naturalistico, ma la mancanza di investimenti e progettualità, uniti a una scarsa promozione, hanno portato a un progressivo depauperamento dell’offerta. Ieri abbiamo perso un’occasione per dare un segnale forte. Ci auguriamo che il rifiuto della maggioranza non comprometta le possibilità di collaborazione tra Regione, Comuni e gestori per un futuro, vero rilancio dell’area del Nevegal”. 

 

 


/1802


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1