Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

archivio notizie in evidenza

Contenuti:

Sesta Commissione - "Esaminata la spesa regionale della Fondazione Arena di Verona, periodo finanziario 2011/2018"



 Venezia 23 ottobre -   Nella seduta odierna, la Sesta Commissione consiliare permanente, presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vice Presidente Francesca Zottis (PD), in seduta congiunta con la Quarta Commissione consiliare permanente, ha esaminato la spesa regionale relativa alla Fondazione ‘Arena’ di Verona, periodo finanziario 2011/2018, ai sensi della L.R. n. 20 del 10 maggio 1999 ‘Partecipazione della Regione alle Fondazioni di diritto privato ‘Arena’ di Verona e ‘La Fenice’ di Venezia”. Analogo esame era stato precedentemente fatto sulla spesa della Fondazione ‘La Fenice’.

Come premessa generale, la Regione Veneto ha destinato 86,7 milioni di euro nel periodo 2004- 2014 alla promozione dello spettacolo. Il 40% di queste risorse, ovvero 34,858 milioni, era rappresentato dai contributi ordinari e straordinari alle Fondazioni ‘La Fenice’ di Venezia e ‘Arena’ di Verona. La Regione, in qualità di socio fondatore, è presente nei CdA di entrambe le Fondazioni e, come previsto dalla L.R. n. 20/1999, assegna un contributo annuale a titolo di quota partecipativa a favore di esse. La Quarta Commissione ha effettuato un approfondimento, nell’ambito delle attività di controllo della spesa previste dall’articolo 117 del Regolamento del Consiglio, in merito alle risorse erogate dalla Regione alle due Fondazioni lirico- sinfoniche venete. E’ stata così svolta una ricognizione sul funzionamento, l’organizzazione e il finanziamento delle Fondazioni, nonché sulla disciplina relativa alle Fondazioni lirico- sinfoniche in Italia e sulle loro principali fonti di finanziamento. Nella relazione presentata, è stato fatto un focus sulla situazione economico- patrimoniale delle Fondazione ‘La Fenice’ e ‘Arena’, con evidenziati dati di bilancio e contributi ricevuti. In particolare, dalla relazione sulla Fondazione ‘Arena’, oggi all’attenzione dei commissari, emerge come essa costituisca un unicum nel panorama della lirica, dato che è l’unico teatro lirico aperto italiano, il più grande al mondo, e come tale presenta alcuni elementi di criticità, in primis elevati costi per la manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché problemi legati alle condizioni meteo. Incide molto anche il costo del personale nell’ambito dei costi di produzione. Ad ogni modo, l’’Arena’ è in testa nella graduatoria relativa a ricavi da vendite e prestazioni/costi della produzione, con dati lusinghieri sugli incassi, anche se è emerso come gli incassi al botteghino potrebbero essere ulteriormente incrementati lavorando sui flussi turistici. Quanto alla ripartizione dei contributi ricevuti, quasi il 60 percento è rappresentato da entrate proprie (ricavi da vendite e prestazioni in primis), mentre i privati incidono per il 6,47% e la Regione per il 2,14%.

La Commissione ha votato all’unanimità il Parere di competenza alla Giunta Regionale n. 464, “Iniziative dirette in materia di beni e servizi culturali, esercizio finanziario 2019”, di cui alla L.R. 5 settembre 1984 n. 50, ‘Norme in materia di musei, biblioteche, archivi di Enti Locali o di interesse locale’. Vengono in particolare sostenute quindici progettualità nelle materie sopra elencate, di respiro regionale e di carattere non ordinario, che concorrono alla formazione della politica culturale del Veneto.


 



Archivio notizie in evidenza


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1