Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

prima

Contenuti:
FONDI EUROPEI - LINK AI BANDI

LA "GALASSIA" DEI FONDI EUROPEI

Dietro all'espressione, largamente usata, di "fondi europei" si cela un contenitore molto ampio cui vanno ricondotti strumenti variegati ed eterogenei, una "galassia" all'interno della quale non è sempre semplice districarsi.
In via preliminare è opportuno ricordare la distinzione tra la nozione di fondo e quella di programma: il linguaggio comune tende ad utilizzare indifferentemente i due termini come sinonimi generando così un'inevitabile confusione, alimentata dal fatto che molto spesso il nome di un programma contiene un acronimo che rimanda al fondo sottostante. A volte, infine, persino le stesse dizioni ufficiali possono essere problematiche (ad esempio nella dizione Fondi tematici viene utilizzato il termine fondo per indicare in realtà programma).
Possiamo pensare ai fondi come a dei grandi portafogli dove, all'inizio di un ciclo settennale di programmazione, vengono immesse risorse. Ciascun fondo nasce con una particolare e ben specifica finalità. Nel periodo 2014-2020 i fondi europei che interessano, in particolare, i territori regionali hanno assunto la denominazione di fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE).
All'interno di questi figurano:
  • i fondi della politica di coesione (Fondo europeo di sviluppo regionale, FESR; Fondo sociale europeo, FSE);
  • il Fondo europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale (FEASR);
  • il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP).
Questi fondi servono a finanziare i programmi, che possono essere considerati insiemi di azioni volte a raggiungere obiettivi predefiniti. Può essere utile suddividere le diverse tipologie di programmi in base al soggetto gestore e al grado e alla scala geografica di contendibilità delle risorse; in questo modo si possono individuare tre blocchi logici:

1) PROGRAMMI GESTITI DALLA REGIONE VENETO. La dotazione finanziaria complessiva di ciascuno di essi viene stabilita all'inizio del settennato (sulla base di una precisa ripartizione territoriale). La Regione, in quanto autorità di gestione, emana gli appositi bandi, sceglie i progetti meritevoli di finanziamento assegnando così le risorse. Questi programmi sono rivolti unicamente al territorio regionale (si configura dunque una contendibilità intra-regionale). Naturalmente in questo caso la valutazione del programma non può tener presente unicamente aspetti finanziari, sia pur importanti (velocità della spesa, livello di stanziamenti, impegni e pagamenti), ma deve riferirsi a parametri di output e outcome.
Nel periodo di Programmazione 2014-2020 i programmi di questo tipo relativi al Veneto sono:
  • Programma Operativo Regionale (POR) FSE 2014-2020;
  • POR FESR 2014-2020;
  • Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020;
  • Programma Operativo Fondo Europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) 2014-2020 (pur trattandosi di un programma statale, la gestione è affidata alle regioni).

2) PROGRAMMI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE. Si tratta di programmi per i quali non si conosce a priori la somma a diposizione del Sistema Veneto; la Regione e altri soggetti, pubblici e privati, in occasione dei bandi emanati da apposite autorità di gestione, possono presentare progetti (generalmente nell'ambito di reti di partenariato composte da soggetti di Regioni e/o Stati membri diversi) concorrendo all'aggiudicazione delle risorse. Essi possono interessare territori regionali (nella loro interezza oppure solo parte di essi) esclusivamente di due Stati membri dell'UE, nel caso della Cooperazione transfrontaliera oppure territori regionali afferenti a più di due Stati membri, nel caso della cooperazione transnazionale (esistono, altresì, programmi riferiti all'intero territorio dell'UE, nel caso della cooperazione interregionale). Il Veneto attualmente partecipa ai programmi di cooperazione transfrontaliera ITALIA-SLOVENIA, ITALIA-AUSTRIA, ITALIA-CROAZIA (la cui Autorità di gestione è la Regione Veneto) e ai programmi di cooperazione transnazionale ALPINE SPACE, CENTRAL EUROPE, MEDITERRANEO, ADRIATIC IONIAN.

3) PROGRAMMI TEMATICI, A GESTIONE DIRETTA DELLA COMMISSIONE EUROPEA. Si tratta di programmi che abbracciano un ampio spettro di materie (dalla ricerca all'ambiente, passando per la cultura) e si rivolgono indistintamente al territorio europeo: le Direzioni della Regione del Veneto (al pari degli altri soggetti, pubblici e privati, situati sul territorio regionale) possono concorrere per l'assegnazione di tali fondi. Una parte rilevante di risorse, oltre 80 miliardi di euro per il periodo 2014-2020, viene concentrata nel settore della ricerca, dello sviluppo tecnologico e competitività (Programmi Horizon 2020 e PMICosme).


PROGRAMMI GESTITI DALLA REGIONE VENETO

Si tratta di programmi la cui dotazione finanziaria complessiva viene stabilita all'inizio del settennato (sulla base di una precisa ripartizione territoriale). La Regione, in quanto autorità di gestione, emana gli appositi bandi, sceglie i progetti meritevoli di finanziamento assegnando così le risorse. Questi programmi sono rivolti unicamente al territorio regionale (si configura dunque una contendibilità intra-regionale): essi sono destinati a enti, associazioni, privati cittadini e imprese. Naturalmente in questo caso la valutazione del programma non può tener presente unicamente aspetti finanziari, sia pur importanti (velocità della spesa, livello di stanziamenti, impegni e pagamenti), ma deve riferirsi a parametri di output e outcome.
Nel periodo di Programmazione 2014-2020 i programmi di questo tipo relativi al Veneto sono:

PROGRAMMI DI COOPERAZIONE TERRITORIALE

Si tratta di programmi per i quali non si conosce a priori la somma a diposizione del Sistema Veneto; la Regione e altri soggetti, pubblici e privati, in occasione dei bandi emanati da apposite autorità di gestione, possono presentare progetti (generalmente nell'ambito di reti di partenariato composte da soggetti di Regioni e/o Stati membri diversi) concorrendo all'aggiudicazione delle risorse. Essi possono interessare territori regionali (nella loro interezza oppure solo parte di essi) esclusivamente di due Stati membri dell'UE, nel caso della Cooperazione transfrontaliera oppure territori regionali afferenti a più di due Stati membri, nel caso della cooperazione transnazionale (esistono, altresì, programmi riferiti all'intero territorio dell'UE, nel caso della cooperazione interregionale). Il Veneto attualmente partecipa ai seguenti programmi:
  • cooperazione transfrontaliera:
  • cooperazione transazionale:
    • - ALPINE SPACE
    • - CENTRAL EUROPE
    • - MEDITERRANEO
    • - ADRIATIC IONIAN.

Per ulteriori informazioni si rimanda al blog della Sezione Cooperazione Transfrontaliera e Territoriale Europea della Regione Veneto

PROGRAMMI TEMATICI, A GESTIONE DIRETTA DELLA COMMISSIONE EUROPEA

Si tratta di programmi che abbracciano un ampio spettro di materie (dalla ricerca all'ambiente, passando per la cultura) e si rivolgono indistintamente al territorio europeo: le Direzioni della Regione del Veneto (al pari degli altri soggetti, pubblici e privati, situati sul territorio regionale) possono concorrere per l'assegnazione di tali fondi. Una parte rilevante di risorse, oltre 80 miliardi di euro per il periodo 2014-2020, viene concentrata nel settore della ricerca, dello sviluppo tecnologico e competitività (Programmi Horizon 2020 e PMICosme).

Link utili:




menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1