Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

comunicati stampa

Contenuti:

Ferrovie: Puppato (PD), situazione sfugge di mano alla Regione



(Arv) Venezia 25 mag. 2010 - "Sul futuro del trasporto ferroviario in Veneto c'è bisogno di fare immediatamente chiarezza. Dopo che per la realizzazione dell'alta velocità ci è stata negata ogni risorsa da parte del Cipe, ora arriva la notizia che una società privata, concorrente di Trenitalia, porterà treni ad alta velocità che raggiungeranno le stazioni di Venezia e Padova. Ed in mezzo a questo caos il trasporto pendolari rimane abbandonato a sé stesso, con migliaia di lavoratori che ogni giorno devono patire le pene dell'inferno per andare al lavoro e tornarsene a casa". Questo il commento della capogruppo del Partito Democratico, Laura Puppato , alla luce dell'annuncio di Luca Cordero di Montezemolo, presidente della società 'Nuovo Trasporto Viaggiatori', che ha illustrato oggi un progetto di servizi per l'alta velocità che coinvolgerà anche il territorio veneto. "L'assessore Chisso - prosegue la capogruppo del PD a palazzo Ferro-Fini- ci spieghi come stanno le cose. Ci spieghi cosa succederà con l'arrivo di Ntv e soprattutto come pensa di tutelare l'utenza veneta. L'impressione è che la situazione stia sfuggendo di mano alla Regione: il Veneto proprio sul trasporto ferroviario si vede indossare la maglia nera, buon ultimo per investimenti, per qualità dei servizi e per il rapporto costo/chilometro percorso accordato a Trenitalia a seguito dell'appalto messo in campo dalla nostra regione. Il prezzo, in termini di disagi, che i viaggiatori veneti stanno pagando, siano essi pendolari che utenti di medie e lunghe tratte, è davvero pesante". "E'necessaria una mobilità sostenibile che sia degna di questo nome - conclude Laura Puppato - ma se la strategia è, invece, quella di demolire gradualmente la rete del trasporto ferroviario veneto, almeno Chisso abbia il coraggio di dirlo. Perché è davvero diabolico perseverare in questo immobilismo che costringe decine di migliaia di pendolari a viaggiare schiacciati come sardine su malandati carri bestiame e che ostacola ogni tipo di sviluppo per il nostro territorio".


GAG/bf/211


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1