Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

archivio notizie in evidenza

Contenuti:

Politica - Via libera alla PDA n. 99 "Approvazione del programma triennale 2019-2021 ed elenco annuale 2019 dei lavori pubblici di competenza regionale".



9 luglio 2019 - Nella seduta odierna, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato, con 26 voti favorevoli, 7 contrari, e 8 astenuti, la PDA n. 99 della Giunta ‘Approvazione del Programma triennale 2019-2021 ed Elenco annuale 2019 dei lavori pubblici di competenza regionale’, di cui all'articolo 2, comma 2°, lett. a), della L.R. 7 novembre 2003, n. 27, ‘Disposizioni generali in materia di lavori pubblici di interesse regionale e per le costruzioni in zone classificate sismiche’, e del D.M. MIT 16 gennaio 2018, n. 14. Il provvedimento è stato illustrato in Aula dal Presidente della Seconda commissione consiliare Francesco Calzavara (Zaia Presidente), correlatore il Capogruppo del Partito Democratico Stefano Fracasso. Il Programma triennale 2019-2021 è il primo che fa seguito al nuovo Codice dei Contratti e al relativo Decreto di attuazione. La programmazione interessa gli interventi diretti da parte delle diverse Strutture regionali, che interessano il Bilancio regionale. L’effettivo collegamento tra il bilancio regionale e la programmazione triennale interessa solo la prima annualità, ovvero l’esercizio 2019, entro cui dovranno essere avviate le procedure di gara relative agli interventi programmati nell’elenco annuale, di cui c’è già una copertura finanziaria. A monte c’è l’art. 21 del D.Lgs n. 50/2016, ’Programma degli acquisti e programmazione dei lavori pubblici’, in base al quale le Amministrazioni aggiudicatrici adottano il Programma triennale dei lavori pubblici e i relativi aggiornamenti annuali. I programmi sono approvati nel rispetto dei documenti programmatori e in coerenza con il bilancio e, per gli Enti locali, secondo le norme che disciplinano la programmazione economico-finanziaria degli Enti stessi. Nella programmazione vanno inseriti i lavori il cui valore stimato sia pari o superiori a euro 100.000. La programmazione rappresenta quindi un importante momento di gestione degli interventi e delle risorse necessarie per la loro realizzazione. Massima priorità va accordata ai lavori di ricostruzione, riparazione e ripristino conseguenti a calamità naturali e, in subordine, per i lavori di completamento di opere pubbliche. Viene data evidenza, in un unico documento, all’elenco delle opere incompiute, al fine di una loro rivalutazione. Redatto anche un elenco degli immobili disponibili, il cui valore, in caso di vendita, sia funzionale alla realizzazione di nuovi interventi. Nella programmazione triennale, gli interventi più rilevanti riguardano la difesa del suolo, in primis per la costruzione dell’Idrovia, oltre 500 milioni. Per l’anno 2019, la totale disponibilità finanziaria ammonta a euro 48.721.796,73. Gli interventi programmati per l’anno 2019 di importo complessivo maggiore di 5.000.000 euro sono: opere di laminazione delle piene del fiume Agno-Guà attraverso l'adeguamento dei Bacini demaniali di Trissino e Tezze di Arzignano (VI) - Bacino di Valle, per € 22.100.000,00; lavori di ristrutturazione dell'immobile denominato ex Magazzino, sito in Venezia, da destinare a sede degli uffici dell'Amministrazione Regionale, per € 11.500.000,00.



Archivio notizie in evidenza


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1