Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

archivio notizie in evidenza

Contenuti:

Sesta Commissione - "Illustrato il PdL 461, di iniziativa del consigliere Barison (VU) "Disposizioni in materia di rilancio e promozione delle terme del Veneto"



18 settembre 2019 -       Nella seduta odierna della Sesta Commissione consiliare permanente - presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vice Presidente Francesca Zottis (PD) – è stato illustrato il Progetto di Legge regionale n. 461, di iniziativa del consigliere Barison (Veneti Uniti), "Disposizioni in materia di rilancio e promozione delle terme del Veneto", che vuole favorire un sostanziale rilancio del settore termale, promuovendo la qualificazione sanitaria degli stabilimenti termali, l'integrazione degli stessi con le altre strutture sanitarie del territorio, che in particolare erogano prestazioni riabilitative, in collaborazione con la Scuola di Medicina dell'Università degli Studi di Padova, nonché recuperando nuove risorse economiche e finanziarie, per la valorizzazione del patrimonio immobiliare. Questo PdL si collega al Progetto di Legge n. 253, “Disposizioni in materia di promozione del bacino termale dei Colli Euganei”, primo firmatario il consigliere Berlato (FdI/MCR), incardinato in Quinta Commissione, che disciplina analogamente il settore termale, ma si concentra in modo specifico sul Bacino Termale dei Colli Euganei. La Commissione, al termine della presentazione, ha deciso di incardinare la proposta normativa n. 461 in Quinta Commissione, che ha la competenza prevalente.

Rilasciato a maggioranza il Parere di competenza alla Prima Commissione in ordine alla PDA n. 105 ‘Approvazione del Bilancio Consolidato 2018.

Rispetto ai precedenti documenti contabili, sono entrate nel consolidamento Veneto Sviluppo e Veneto Strade. Gli Enti Strumentali sono rimasti gli stessi. Il risultato economico di esercizio consolidato è di oltre 346 milioni, mentre è di oltre 12 miliardi il totale attivo del patrimoniale consolidato.

Alla presenza dell’Assessore Corazzari, è stato rilasciato a maggioranza il Parere alla Prima Commissione in ordine al Progetto di Legge n. 464 della Giunta "Collegato alla Legge di Stabilità Regionale 2020”, che contiene 12 articoli, di cui i primi 4 sono di competenza della Commissione: partecipazione ai Giochi Olimpici Cortina 2026, finanziamento spese di investimento per opere strutturali in occasione delle Olimpiadi, copertura eventuale deficit del Comitato organizzatore delle Olimpiadi, partecipazione della Regione ai Giochi Paralimpici Cortina 2026.

Via libera a maggioranza anche al Parere alla Prima Commissione sul Progetto di Legge n. 465 "Legge di Stabilità Regionale 2020", e sul Progetto di Legge n. 466 "Bilancio di Previsione 2020/2022", che si pone in continuità con i precedenti documenti contabili. Tra le poste in aumento, il contributo annuale a favore del Teatro Stabile Goldoni di Venezia. L’Assessore Donazzan ha illustrato gli aspetti contabili collegati alla Missione 4 “Diritto allo studio”; previsti, tra gli altri, stanziamenti per la formazione dei più giovani, l’abbattimento della dispersione scolastica, a favore delle scuole paritarie, per assegni di ricerca, borse di studio, funzionamento degli ESU, per sostenere l’alternanza scuola- lavoro.

E' stata, infine, audita Confartigianato- CNA Veneto, in merito al PdL n. 350 "Disposizioni di semplificazione per gli impianti natatori. Modifiche della L.R. 2 aprile 2014, n. 11, ‘Legge Finanziaria regionale per l'esercizio 2014’". L’articolo 50 della predetta normativa, in particolare, ha introdotto alcune semplificazioni degli adempimenti amministrativi per i servizi accessori presso le strutture ricettive. Il PdL n. 350 vuole estendere queste semplificazioni anche agli impianti natatori e alle palestre pubbliche, destinati alla fruizione collettiva per attività motoria sportiva, ritenendo che una tale tipologia di servizi possa essere fornita senza alcun problema anche presso tali strutture, i cui clienti potranno così usufruire di maggiori opportunità. I servizi accessori interessati dalle semplificazioni riguardano la messa a disposizione di saune, bagni turchi, bagni a vapore, vasche con idromassaggio e altri servizi similari, ad uso esclusivo degli ospiti e con funzione meramente accessoria e complementare rispetto all'attività principale della struttura ricettiva. In particolare, tali semplificazioni evitano di subordinare l'erogazione dei servizi alla presenza dì soggetti in possesso della qualificazione professionale dì estetista, nonché alla segnalazione certificata dì inizio attività (SCIA). L’audizione, in particolare, si è soffermata sull’impatto della proposta normativa per la professione di estetista, evidenziando l’importanza della tutela della professionalità e degli aspetti sanitari di questo mestiere, nonché della lotta alla concorrenza sleale, ambiti che, a ogni modo, il PdL garantisce appieno.

 

 

 

 



Archivio notizie in evidenza


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1