Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

archivio notizie in evidenza

Contenuti:

5 febbraio 2015 - Federalismo e crescita Europea: gli interventi di Ruffato e Wiedmann



“Gli studi condotti da economisti ed analisti hanno ormai dimostrato come non sia più rinviabile la definizione di una strategia per salvaguardare il sistema economico europeo recuperando innanzi tutto la competitività delle Regioni UE più avanzate”: questa è una delle considerazioni chiave proposte da Clodovaldo Ruffato, presidente del Consiglio Regionale del Veneto aprendo il workshop europeo “COME UN SISTEMA FEDERALE PUO’ FAVORIRE LA CRESCITA IN EUROPA: IL CASO ITALIANO E TEDESCO”, promosso da Consiglio Regionale del Veneto, Calre, Eurosportello, Osservatorio sul federalismo e la finanza pubblica. Ha continuato Ruffato: “Anche a livello europeo manca un’adeguata politica di sostegno per le regioni trainanti, e pertanto riteniamo doveroso ribadire che la tutela della competitività delle aree più produttive deve partire dalla realizzazione del federalismo fiscale,dall’unica riforma, cioè, che appare in grado di determinare una concreta riduzione del residuo fiscale, riportandolo a livelli accettabili e garantendo, al contempo, la solidarietà tra i territori”. Se questo è lo scenario atteso, in Italia, ha detto il presidente del Consiglio regionale, si assiste purtroppo ad una tendenza neo-centralista: “Nella riforma costituzionale attualmente all’esame del Parlamento italiano, a parte taluni necessari interventi correttivi del testo in vigore, si registra una mortificazione dell’autonomia e della sussidiarietà nel senso di un ritorno al centralismo che ha fatto scaturire, nella regione Veneto così come in altri contesti ben noti, rivendicazioni politiche sempre più insistenti. Per questo motivo, ribadiamo l’auspicio che la collaborazione tra le Regioni d’Europa sappia offrire le risposte reali che la società civile attende, coinvolgendo tutti i soggetti portatori di uno spirito federalista di ispirazione europea”. Proprio sui valori basilari su cui si è basata e si basa l’Unione europea si è calata la lezione magistrale di Jens Wiedmann, presidente della Deutsche Bundesbank, che intervenendo nel workshop veneziano ha toccato il terreno delicato del rapporto tra politiche fiscali, politiche monetarie e responsabilità dei singoli paesi dell’UE. Ripercorrendo la storia dell’unione monetaria europea dai tempi di Robert Schuman, il presidente della Bundesbank ha sottolineato come l’Europa sia – come mostrato all’indomani dei fatti tragici di Parigi – soprattutto una unione di “valori condivisi soprattutto nell’ambito dei diritti umani e della democrazie”. All’interno della visione europeista, gli aspetti di unione monetaria, ha sottolineato Wiedmann, sono essenziali“ in quanto sono in grado di rendere più stabile e ricca di benessere l’Unione”, ma non possono essere isolati dall’impianto complessivo delle riforme. Politica monetaria e politica fiscale sono per il presidente della Deutsche Bundesbank elementi di una nuova stabilità continentale e non elementi indipendenti. Lo scenario complessivo delineato da Weidmann vede quindi il plauso dato agli stati che avviano riforme strutturali che vanno nella direzione “di una stabilità di sistema, come quelle realizzate in Italia e Spagna”. Nei confronti del Job Act di Matteo Renzi, il presidente della Bundesbank ha avuto parole di elogio, in quanto “lo sforzo di stabilire un unico contratto di lavoro merita ogni nostro supporto”. La conclusione di Jens Wiedmann è sintesi delle posizioni tedesche più volte ripetute anche da Angela Merkel: “Ogni paese si deve prendere la propria responsabilità e assicurare ai partner di avere economie competitive e finanze pubbliche solide. Seguire queste regole stringenti è il prerequisito per assicurare che l’unione monetaria europea sia una unione stabile e duratura”.

 

 

 


Archivio notizie in evidenza


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1