Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

progetti di legge

Contenuti: Progetto di Legge Regionale n. 141 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
X LEGISLATURA


89Ē Seduta pubblica – Martedė 29 novembre 2016 Deliberazione legislativa n. 24

OGGETTO: PROPOSTA DI LEGGE D'INIZIATIVA DEI CONSIGLIERI FINCO, RICCARDO BARBISAN, CIAMBETTI, GIDONI, POSSAMAI, RIZZOTTO, SANDONĀ, VILLANOVA, GEROLIMETTO, AZZALIN, ZOTTIS, FERRARI, DALLA LIBERA E SCARABEL RELATIVA A "MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 18 NOVEMBRE 2005, n. 17 "NORMATIVA SULLA COOPERAZIONE NELLA REGIONE DEL VENETO" ".
(Progetto di legge n. 141)

IL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO


VISTA la proposta di legge d'iniziativa dei consiglieri Finco, Rizzotto, Ciambetti, Gidoni, Sandonā, Riccardo Barbisan, Villanova, Possamai e Gerolimetto relativa a "Modifiche e integrazioni alla legge regionale 18 novembre 2005, n. 17 "Normativa sulla cooperazione nella Regione del Veneto"";

UDITA la relazione della Terza Commissione consiliare, relatore il consigliere Nicola Ignazio FINCO, nel testo che segue:

"Signor Presidente, colleghi consiglieri,
la legge regionale 18 novembre 2005, n. 17 "Normativa sulla cooperazione nella Regione del Veneto" istituisce il tavolo della cooperazione in Veneto e contestualmente riconosce automaticamente le "filiali" regionali delle Associazioni di Cooperative riconosciute a livello nazionale esistenti alla data di entrata in vigore della legge, come specificato all'articolo 3, comma 2 della su richiamata legge regionale.
Contestualmente, in base al combinato disposto dell'articolo 3, comma 1, e dell'articolo 4, si crea un percorso normativo per il riconoscimento da parte di tutte quelle associazioni di cooperative che si sono costituite dopo l'entrata in vigore della succitata legge e che appunto non sono riconosciute automaticamente a livello regionale, ma che lo sono a livello nazionale con apposito decreto.
Pertanto, per essere riconosciuta in Veneto, un'associazione di cooperative riconosciuta a livello nazionale con decreto ministeriale, deve rispondere a dei requisiti non misurati alle associazioni costituite prima dell'entrata in vigore della legge regionale 17/2005, con inoltre una verifica annuale di tali parametri.
Tali evidenze sono chiaramente anticostituzionali in quanto non pongono gli stessi soggetti sullo stesso piano di diritto, infatti alcuni sono stati riconosciuti automaticamente senza alcuna richiesta di verifica dei requisiti per il solo fatto cronologico di essersi costituiti prima dell'entrata in vigore della legge. Si viene meno, pertanto, ad una corretta funzione di selezione dei soggetti in base all'articolo 45 della Costituzione introducendo una disparitā di trattamento che collide con l'articolo 3 della Costituzione.
Con il presente progetto di legge si vuole, quindi, intervenire sulla legge regionale 17/2005, eliminando il limite cronologico al comma 2 dell'articolo 3.
In data 11 novembre 2016 si sono svolte le consultazioni con i rappresentanti del mondo agricolo e della cooperazione.
La Terza Commissione consiliare, acquisito il parere della Prima Commissione consiliare, ai sensi dell'articolo 66 del Regolamento consiliare, nella seduta dell'11 novembre 2016 ha espresso all'unanimitā, parere favorevole al testo senza modifiche.
Hanno votato a favore i rappresentanti dei gruppi consiliari: Fratelli d'Italia-AN-Movimento per la cultura rurale (Sergio Berlato), Zaia Presidente (Nazzareno Gerolimetto con delega Stefano Valdegamberi), Liga Veneta-Lega Nord (Nicola Ignazio Finco, Marino Finozzi, Gianpiero Possamai), Partito Democratico (Azzalin, Zottis), Alessandra Moretti Presidente (Franco Ferrari), Veneto Civico (Pietro Dalla Libera), Movimento 5 Stelle (Baldin, Scarabel), Lista Tosi per il Veneto (Casali).";

VISTO l'emendamento approvato in Aula;

con votazione palese,
A P P R O V A

la legge composta di un unico articolo nel testo che segue:
MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALLA LEGGE REGIONALE 18 NOVEMBRE 2005, n. 17 "NORMATIVA SULLA COOPERAZIONE NELLA REGIONE DEL VENETO"

Art. 1 - Modifiche alla legge regionale 18 novembre 2005, n. 17 "Normativa sulla cooperazione nella Regione del Veneto".
1. Al comma 2 dell'articolo 3 della legge regionale 18 novembre 2005, n. 17 , dopo le parole "n. 302" sono eliminate le seguenti parole: ", esistenti alla data di entrata in vigore della presente legge".
2. Dopo il comma 2 dell'articolo 3 della legge regionale 18 novembre 2005, n. 17 , č inserito il seguente:
"2 bis. Sono altresė riconosciute le sezioni regionali del Veneto delle associazioni nazionali di rappresentanza, assistenza, tutela e revisione del movimento cooperativo riconosciute, di cui al decreto legislativo 2 agosto 2002, n. 220 recante "Norme in materia di riordino della vigilanza sugli enti cooperativi, ai sensi dell'articolo 7, comma 1 della legge 3 aprile 2001, n. 142 recante "Revisione della legislazione in materia cooperativistica, con particolare riferimento alla posizione del socio lavoratore".".

Assegnati n. 51
Presenti-votanti n. 43
Voti favorevoli n. 43


IL CONSIGLIERE-SEGRETARIO
f.to Maurizio Conte

IL PRESIDENTE
f.to Roberto Ciambetti

INDICE

SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1