Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

atti ispettivi

Contenuti: Interrogazione a risposta scritta n. 151 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA


INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 151

RISCHIO CHIUSURA DEL PUNTO PRELIEVI PER DONAZIONI EMATICHE PRESSO OSPEDALE DI MALCESINE: LA GIUNTA REGIONALE INTENDE GARANTIRE LA PERMANENZA E L’EVENTUALE INCREMENTO DELLA POSSIBILITÀ DI DONAZIONI?

presentata il 22 febbraio 2016 dai Consiglieri Negro, Casali e Conte



Premesso che:
- presso l’ospedale di Malcesine (VR) c’è, da decenni, la possibilità di raccogliere le donazioni di sangue da parte delle Associazioni di Volontari Donatori, fra cui la Sezione Avis di Brenzone-Malcesine tra le più antiche della provincia di Verona e seconda per anzianità solo alla Sezione del capoluogo;
- i volontari donatori dell’alto Garda garantiscono tra la sede di Bussolengo e Malcesine oltre 10 donazioni ematiche ogni mese e le sacche di sangue raccolte vanno a beneficio gratuito di tutti gli ospedali della provincia di Verona, contribuendo alla autosufficienza provinciale per le disponibilità ematica in caso di urgenze, interventi chirurgici, trapianti, e altre procedure mediche salva-vita;
- risulterebbe che, una disposizione della Ulss 22, a fare data dal 1° gennaio 2016 la possibilità di accesso a questo punto Prelievi sarebbe stata ridotta da una volta al mese a una volta ogni tre mesi, per rientrare nei parametri di cui all’Allegato A della DGR n. 852/2010;
- tale situazione preoccupa i donatori dell’alto Garda per il possibile rischio di riduzione delle donazioni e disaffezione dei donatori afferenti al punto prelievi di Malcesine (VR).
Considerato che:
- il fabbisogno trasfusionale delle province di Verona, Padova, Venezia ancorché stazionario, non è del tutto coperto con la raccolta donazionale e quindi richiede uno sforzo di sensibilizzazione e di promozione ulteriore che nel rispetto dei parametri normativi di efficacia e competenza tecnico professionale, garantisca l’autosufficienza;
- è compito delle Ulss nel rispetto dei LEA, favorire la presenza di servizi sanitari di qualità anche alle zone più decentrate e periferiche dei territori provinciali;
- sono apparsi sulla stampa locale numerosi articoli che danno conto del pericolo di chiusura della Sezione Avis di Brenzone-Malcesine a seguito della riduzione della possibilità di donare sangue presso l’ospedale.
Tutto ciò premesso e considerato, i sottoscritti consiglieri regionali
interrogano l’Assessore alla Sanità e la Giunta regionale

1) quali azioni intendano adottare per ripristinare da subito, la possibilità mensile di donazioni ematiche presso l’ospedale di Malcesine evitando la possibile chiusura della Sezione Avis di Brenzone-Malcesine;
2) quali azioni intendono con urgenza mettere in atto per sensibilizzare e informare i cittadini veneti dell’importanza delle donazioni di sangue al fine di garantire l’autosufficienza delle province di Venezia, Verona, Padova.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1