Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

attività di indirizzo

Contenuti: Risoluzione n. 17 - 10^ legislatura
COREVE

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO
DECIMA LEGISLATURA

RISOLUZIONE N. 17

LA REGIONE ESTENDA URGENTEMENTE I MONITORAGGI PREVISTI DAL “REGISTRO DEI TUMORI DEL VENETO” A TUTTE LE AZIENDE ULSS

presentata il 22 aprile 2016 dai Consiglieri Barison e Giorgetti


Il Consiglio regionale del Veneto

PREMESSO CHE:
- con l’approvazione del Piano socio-sanitario regionale 1989-1991 (legge regionale 20 luglio 1989, n. 21 ), la Regione del Veneto ha istituito il Registro Tumori Veneto (RTV) al fine di monitorare l’incidenza e la mortalità da tumore e di valutare e standardizzare i trattamenti in ambito regionale;
- con l’approvazione della legge finanziaria per l’esercizio 2010 (legge regionale 16 febbraio 2010, n. 11 ), all’articolo 18, comma 1, lettera e) la Regione del Veneto ha istituito un registro di patologia e di mortalità denominato Registro dei Tumori del Veneto, rimandando nei successivi commi all’approvazione di apposito regolamento regionale che ne normasse il funzionamento;
- con regolamento regionale 12 agosto 2013, n. 3 “Norme per il funzionamento del registro dei tumori del Veneto”, la Regione del Veneto ha definito il funzionamento di detto registro introducendo, tra le altre cose, obblighi specifici di comunicazione da parte delle Aziende ULSS venete, delle Aziende ospedaliere e delle strutture private accreditate sulle diagnosi di tumori, interventi chirurgici, procedure diagnostiche e terapeutiche e mortalità;
PREMESSO ALTRESÌ che, stando alle informazioni raccolte:
- fin dal 1989, con l’istituzione del Registro Tumori Veneto, la raccolta dei dati relativi ai tumori ha riscontrato notevoli ostacoli, riconducibili per lo più a differenti codifiche e procedure interne alle stesse Aziende ULSS venete, fattore che non ha permesso di garantire sufficiente omogeneità tra le informazioni acquisite complicandone di fatto le successive analisi;
- per le difficoltà sopra citate, la raccolta e l’analisi dei dati sui tumori previsti dal Registro fu avviata a rilento e in maniera progressiva, partendo di fatto inizialmente solo con alcune delle Aziende ULSS, per lo più con quelle dove era presente una rete di gestione informatica più avanzata e dove risultava più agevole la standardizzazione dei processi e la codifica delle informazioni raccolte;
DATO ATTO CHE:
- con l’istituzione nel 2010 del Registro dei Tumori del Veneto il monitoraggio è stato progressivamente esteso anche alle altre Aziende ULSS venete, senza però mai arrivare alla totalità delle Aziende stesse. Ad oggi infatti non risultano ancora attivi monitoraggi puntuali e completi per i territori delle Aziende ULSS n. 4, 5, 10, 14, 15, 17, 21 e 22;
- solo a partire dalla seconda metà del 2017 sarà istituito un registro rapido per tutte le Aziende ULSS che elaborerà i soli dati raccolti a partire dal 2016, ma con il vantaggio però di estendere detto monitoraggio anche ai restanti territori fino ad ora scoperti;
- i dati resi disponibili da questi registri rapidi saranno di fatto parziali, sia per estensione temporale (fotograferanno una situazione solo a partire dal 2016 in poi), sia per la tipologia di casi analizzata (trattandosi di “estrazioni” dal database informatico del Servizio sanitario regionale potrebbero non avere la stessa precisione attualmente ottenuta e consolidata dai restanti monitoraggi avviati e via via migliorati fin dall’istituzione nel 1989 del Registro Tumori Veneto).
RILEVATO CHE:
- diverse Aziende ULSS sopra citate, che attualmente non forniscono dati al Registro dei Tumori del Veneto, sono interessate da impianti produttivi potenzialmente pericolosi o comunque percepiti dalla popolazione come tali;
- alcuni comitati locali hanno recentemente lamentato, anche a mezzo stampa, pur senza il supporto di dati certi forniti dalle Aziende ULSS, un aumento dei decessi causati da tumore in alcune specifiche aree, come ad esempio nell’ULSS n. 17 della Bassa Padovana;
DATO ATTO ALTRESÌ che ogni valutazione sulla causa/effetto in una particolare area del territorio regionale non potrebbe essere supportata ovunque da sufficienti e certificabili dati statistici, visto che il monitoraggio da parte del Registro dei Tumori del Veneto non è ad oggi esteso a tutte le Aziende ULSS;
tutto ciò premesso,
manifesta il seguente indirizzo

la Giunta regionale intervenga urgentemente per estendere il monitoraggio da parte del Registro dei Tumori del Veneto a tutte le Aziende ULSS del territorio (con particolare riferimento a quelle attualmente scoperte, ossia le Aziende ULSS n. 4, 5, 10, 14, 15, 17, 21 e 22), sollecitando anche l’analisi dei dati storici a disposizione delle Aziende stesse.


SOMMARIO

menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1