Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

comunicati stampa

Contenuti:

Legislazione regionale - Sinigaglia (PD): "PdL del PD per misurare l'efficacia delle Leggi approvate. Basta norme - manifesto, inseriamo delle clausole valutative"



(Arv) Venezia, 8 mar. 2018 -      “Inserire dei criteri di misurazione delle Leggi è indispensabile. Come consiglieri regionali abbiamo il dovere di controllare l’attuazione delle Politiche regionali, verificando se rispondano o meno ai bisogni della collettività e, se è il caso, apportando dei necessari correttivi. E dobbiamo anche verificare la produttività dei finanziamenti erogati”. Queste le parole del consigliere regionale del Partito Democratico, Claudio Sinigaglia, che illustra “la Proposta di Legge del Partito Democratico, di cui sono primo firmatario, sottoscritta da tutto il Gruppo consiliare, con cui chiediamo di modificare alcuni articoli del Collegato, integrandoli con specifiche clausole valutative per verificare se i soldi pubblici siano spesi bene”. “Negli ultimi anni- afferma l’esponente dei Democratici -  ha cominciato a farsi strada la necessità di giudicare l’efficacia delle Politiche pubbliche. La Legge approvata dal Consiglio regionale ha raggiunto gli obiettivi che si era prefissata? Come facciamo a saperlo? Da qui, il bisogno di introdurre la clausola valutativa, ovvero uno specifico articolo di Legge attraverso il quale si attribuisce un mandato informativo a chi è incaricato dell’attuazione del provvedimento stesso, ovvero la Giunta, per raccogliere, elaborare e infine comunicare all’Organo legislativo una serie di informazioni selezionate”. “Tali informazioni – continua Sinigaglia - servono a conoscere tempi e modalità d'attuazione della Legge, a evidenziare eventuali difficoltà emerse nella fase di applicazione, a valutare le conseguenze che ne sono scaturite per i destinatari diretti e, più in generale, per l'intera collettività regionale. Insomma, servono per verificare se i soldi pubblici sono spesi bene. Questo è il senso del nostro PdL”. “Chiediamo di integrare con specifiche clausole valutative alcuni articoli del Collegato – spiega il Vicepresidente della Prima Commissione - come sempre approvato di corsa e senza l’appropriata istruttoria. I settori interessati da questo intervento normativo sono molteplici: dai risultati della ‘Veneto Film Commission’, istituita a dicembre, all’effettiva estensione del Piano di sorveglianza sanitaria per le persone che vivono nelle zone contaminate da Pfas, passando poi per il sostegno economico alle vittime dei trapiantati con valvole cardiache difettose, fino al finanziamento di un Fondo regionale di Rotazione per le strutture e gli impianti del Settore sociale e socio-sanitario”. “Inoltre – aggiunge il consigliere regionale -  qualora la Giunta, entro un periodo di tempo da determinare, non abbia attuato quanto stabilito dalla Legge, è previsto che nei successivi trenta giorni essa presenti al Consiglio regionale una relazione, indicando le motivazioni del ritardo nell’attuazione”. “Crediamo – chiosa Claudio Sinigaglia -che la nostra proposta normativa possa rappresentare un contributo importante per ridurre e migliorare la produzione normativa, la sua efficacia, e il tutto a costo zero. Auspichiamo, quindi, che la Maggioranza non ne faccia una questione di schieramento politico, ma approvi il PdL insieme a noi”.

 


/162


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1