Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

archivio notizie in evidenza

Contenuti:

Criminalità. Il saluto del vicepresidente Pigozzo al meeting sui furti d'arte sacra



6 novembre 2015 - Si è tenuto oggi a Palazzo Ferro Fini il meeting internazionale “Furta Sacra. Il traffico illecito del patrimonio religioso”, tavola rotonda a cui hanno partecipato tra gli altri il vescovo di Trieste, Mons. Giampaolo Crepaldi, delegato ecclesiastico per i Beni Culturali, il maggiore Giuseppe Marseglia, del Comando Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri di Venezia e Cristopher E. Marinello, CEO di Art Recovery Group, uno dei maggiori studi legali nell’ambito della restituzione internazionale di opere d’arte. Proposto come “risposta ad un’esigenza di riflessione sul traffico illecito dei beni culturali religiosi, in un momento in cui le religioni rappresentano, nella scena globale, un elemento di forte criticità politica e di profonda rilevanza sociale e culturale”, il meeting veneziano ha raccolto i maggiori esperti italiani dell’ambito lotta, indagine e restituzione di patrimoni artistici.

 
Tra questi anche padre Gino Alberto Faccioli, Direttore dell’ISSR S. Maria di Monte Berico che ha ricordato che “il nostro istituto da anni lavora per costruire una maggiore consapevolezza sul ruolo del patrimonio religioso, in Italia e nel mondo. L’odierna tavola rotonda è un primo momento di incontro nazionale, un'occasione per sensibilizzare l'opinione pubblica in vista di un evento più ampio, di formazione e di informazione: l'Istituto infatti organizzerà, il prossimo anno, una summer school incentrata sul traffico illecito del patrimonio religioso con la collaborazione degli enti internazionali di riferimento”. “L'Italia – ha precisato padre Faccioli - può ritrovare un ruolo centrale da interpretare nelle politiche internazionali per la cultura. Noi sentiamo la responsabilità della partecipazione e vogliamo portare il nostro contributo"
 
Portando il saluto del Consiglio Regionale il vicepresidente Bruno Pigozzo ha ricordato che “quando si parla di traffico illecito di patrimonio religioso si deve pensare ad una rete di interessi e di criminalità, che si interseca con un dato psicologico allarmante: l’egoismo di fronte alla vita e al valore della bellezza”. ”Il bello e il divino – ha detto il vicepresidente - fanno parte di quei valori che dovrebbero unificare e vederci tutti consapevolmente concordi. Oggi, invece tutto sembra essere ‘disponibile’, a portata di mano. Così si passa sopra alla vita umana, alla dignità delle persone, al loro destino, al loro futuro. Ed allo stesso modo si distrugge, si deturpa, si ruba, si trafuga la storia e l’arte. Soprattutto se tutto questo ha connotati di bellezza e di sacralità”.
 
Al termine del meeting, Pigozzo ha commentato: “una delle conclusioni dell’incontro odierno è stata richiamare tutti ad una nuova posizione umana e culturale: solo quando sapremo comprendere, conservare e condividere il patrimonio d’arte e di umanità che ci è stato consegnato, sapremo meglio difenderlo. Perché difendendolo, saremo consapevoli di difendere noi stessi, le nostre famiglie, il nostro futuro. E potremo così evitare di ritrovarci tra qualche anno a piangere sulla distruzione di testimonianze secolari, le stesse che quotidianamente purtroppo vediamo scomparire dalla terra travagliata del Medio Oriente”.


Archivio notizie in evidenza


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1