Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

comunicati stampa

Contenuti:

Veneto-Europa: i contenuti della legge comunitaria



(Arv) Venezia 3 nov. 2011 - Queste le principali novità previste dalla legge comunitaria regionale approvata oggi dal Consiglio veneto: ogni anno la Giunta regionale dovrà presentare un disegno di legge entro il mese di aprile (da convertire in legge) che recepirà gli atti normativi emanati all'Unione Europea in materia di competenza regionale; detterà disposizioni attuative delle sentenze della Corte di giustizia e delle decisioni della Commissione Europea che comportano adeguamenti obbligatori; disporrà le modifiche o abrogazioni delle nome regionali alla luce delle direttive e delle procedure di infrazione decise dalla UE nei confronti del Veneto. La legge prevede inoltre che entro il mese di maggio di ogni anno il Consiglio regionale sia convocato in una o più sedute "europee" dedicate all'esame del disegno di legge europea della Giunta, del programma legislativo annuale della Commissione europea. A conclusione della sessione europea, che potrà essere aperta al contributo degli enti locali, il Consiglio veneto approverà un atto di indirizzo. Entro il mese di aprile la Giunta trasmetterà al Consiglio un rapporto annuale sulle attività svolte ai fini della partecipazione alle politiche dell'Unione Europea in ordine agli interventi cofinanziati dalla UE e a tutte le posizioni sostenute dal Veneto in materia di rapporti diretti con l'UE e di quelli trattati nell'ambito della conferenza Stato-Regioni. La legge stabilisce, inoltre, che la Giunta, previo parere della commissione consiliare competente in materie europee, possa impugnare dinanzi alla Corte di giustizia europea gli atti normativi comunitari di competenza regionale che ritenga illegittimi. La legge pertanto rende permanente l'attuale commissione consiliare che si occupa di rapporti comunitari impegnando il nuovo regolamento, che il Consiglio veneto si appresta a discutere e approvare, a istituzionalizzarla formalmente come ottava commissione consiliare.Infine, la Regione Veneto fornirà i supporti informatici di Giunta e Consiglio per rendere accessibili ai cittadini, alle imprese e agli enti tutte le informazioni relative ai bandi dei fondi europei. Il testo abroga la norma regionale (legge 30 del 1996) che ha istituito la sede che rappresenta il Veneto a Bruxelles, rinviandone la definizione e l'attività a successive norme ad hoc.


MC/GAG/EG/bf/ll/2277


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1