Benvenuto nel sito del Consiglio Regionale del Veneto


Link di salto: Vai alla Navigazione principale - Vai ai Contenuti - Vai alla ricerca

archivio notizie in evidenza

Contenuti:

Urbanistica - Barison (Veneti Uniti): "Presentato il Pdl n. 460: con il recupero dei sottotetti esistenti aumenta la possibilitÓ delle famiglie di usufruire di spazi non utilizzati a scopo abitativo"



30 agosto 2019   -  “Ho presentato nella Seconda Commissione di ieri il Progetto di legge n. 460 “Nuove disposizioni per il recupero dei sottotetti a fini abitativi” con l’obiettivo di partire dall’attuale legge regionale n. 12 del 6 aprile del 1999 e rivedere ed implementare alcuni aspetti della stessa, tenendo conto delle nuove normative urbanistiche per il contenimento del consumo di suolo (legge regionale n. 14 del 2017) e per la riqualificazione urbana e rinaturalizzazione del territorio (legge regionale n. 14 del 2019)” afferma il Consigliere regionale del Gruppo Veneti Uniti, Massimiliano Barison. "A differenza di altre regioni che sono intervenute anche in anni recenti per aggiornare la normativa, ultima la regione Piemonte, il Veneto ad oggi non ha ancora avviato una revisione della legge. La proposta di legge si articola, quindi, intorno a quattro punti centrali: si estende il termine per il recupero a fini abitativi dei sottotetti esistenti e legittimamente realizzati al 31 dicembre 2015 (nella legge regionale n.12 del 6 aprile 1999 era il 31 dicembre 1998); i progetti devono prevedere idonee opere di isolamento termico per il contenimento di consumi energetici nel rispetto delle ultime normative nazionali, prima non previste; si consente esclusivamente l’ampliamento dell’abitazione esistente e non la creazione di una nuova unità abitativa per non aumentare il carico urbanistico; i Comuni possono utilizzare i maggiori introiti provenienti dagli oneri sui costi di costruzione per nuovi interventi di riqualificazione urbana del territorio".

“Nella nuova prospettiva i Comuni hanno, inoltre, un ruolo molto importante perché hanno la possibilità di recepire in tutto o in parte questa proposta negli strumenti urbanistici - continua il Consigliere dell’Area Civica - infatti i Consigli comunali possono escluderne dall’applicazione i centri storici, le tipologie edilizie caratterizzate da morfologie particolari o che presentano altre caratteristiche storico-architettoniche soggette a tutela”.

“Ora la proposta di legge verrà discussa in Commissione dove vi sarà la disponibilità ad accogliere suggerimenti e migliorie” conclude il Vicepresidente di Veneti Uniti.

 



Archivio notizie in evidenza


menù di sezione:


Link di salto: Torna su - Torna alla Navigazione principale - torna ai Contenuti - Vai alla ricerca
showSondaggio:true valutaParametroOnline:false direttaRefresh:30000
nodo 1